HCU Rassemblement Torino, un progetto dall’A2 alla promozione sportiva

Hockey su prato News

Pubblicato il: 26/09/2019



Inizia sabato il campionato di serie A2 maschile di hockey prato e per l’HCU Rassemblement Torino l’esordio sarà in trasferta a Reggio Emilia sul campo del Città del Tricolore. È quindi alle porte la prima partita ufficiale della stagione della squadra torinese, nata alcune settimane fa dalla collaborazione tra HC Rassemblement e CUS Torino Hockey e presentata ieri ufficialmente con una conferenza stampa. “Un progetto fondamentale per la crescita dello sport universitario del nostro territorio – ha affermato il presidente del CUS Torino Riccardo D’Elicio – l’iniziativa unisce due realtà storiche e coinvolgerà molti studenti stranieri già da tempo in Italia”. “Unire le forze con il CUS Torino significa creare un club ambizioso – ha aggiunto il presidente Giuseppe Caggiano – gli obiettivi sono rafforzare l’attività promozionale nelle scuole e rendere sempre più competitiva la prima squadra. Sono previsti incentivi per dare la possibilità agli atleti di coniugare sport e studio, secondo un modello che il CUS sperimenta con successo da anni”. Grazie al nuovo sponsor OJ Solution saranno quindi premiati i ragazzi più meritevoli – in base ai risultati sportivi e scolastici – ma saranno anche agevolati quelli delle famiglie meno abbienti, a sottolineare la finalità di promozione sportiva e inclusione del progetto.

Progetto che oltre all’A2 prevede tutte le categorie giovanili fino all’Under 12. Il settore femminile manterrà invece la denominazione CUS Torino, pur essendo organizzato in cooperazione tra le due realtà. L’allenatore della prima squadra maschile sarà Massimiliano Durigan, bandiera del CUS degli anni ’90. Il roster unisce i ragazzi dell’HC Rassemblement che nella passata stagione hanno disputato il campionato cadetto e quelli del CUS Torino che hanno militato in serie B sfiorando la promozione. È stato rinforzato con alcuni innesti, tra cui i giovani argentini Rodrigo Bonini e Giuliano Medici, provenienti dal vivaio di Cordoba. L’A2 femminile sarà invece guidata da Rossano Laurenti e debutterà in campionato sabato 4 ottobre a Villar Perosa contro il Valchisone, ex squadra del coach. Anche in questo caso la rosa si è rafforzata con alcuni inserimenti importanti: il portiere Ilaria Franco, Sabrina Raimo e l’esperta Sara Agrò, tutte in arrivo dalla Lorenzoni Bra, e Catalina Costa, proveniente dal Belgrano di Buenos Aires. L’obiettivo è disputare una stagione di vertice.

Per quanto riguarda l’attività di promozione, l’HCU Rassemblement Torino sta dando vita a una serie di scuole hockey sul territorio – a Candiolo, Nichelino e Moncalieri – per la formazione dei più piccoli; è inoltre attiva una collaborazione con le neonate società HC Rosta e Carmasport di Carmagnola, dove i tecnici torinesi stanno formando istruttori che possano presto portare avanti progetti autonomi. Un progetto a 360 gradi, dunque, per rendere la città di Torino un punto di riferimento dell’hockey prato nazionale.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni