Pallanuoto: la Reale Mutua Torino 81 Iren riparte dai suoi pilastri

News Pallanuoto

Pubblicato il: 09/08/2019



Emanuele Azzi, Ivan Vuksanovic, Andrea Maffè e Sergio Oggero. La Reale Mutua Torino 81 Iren riparte dai suoi giocatori storici per la costruzione della rosa che affronterà la stagione 2019/2020. Una stagione che inizierà a metà settembre per quanto riguarda la preparazione, mentre si dovrà attendere fino ad autunno inoltrato per vedere le prime partite ufficiali di campionato. La squadra gialloblu guidata da coach Simone Aversa cambierà qualcosa rispetto all’ultima A2, vissuta da protagonista fino alla semifinale playoff persa contro l’ottimo Latina. Non ci sarà più il centroboa Claudio Brancatello, che per motivi di studio si trasferirà all’estero, e lo stesso Emanuele Azzi salterà la seconda metà dell’annata agonistica per impegni lavorativi che lo porteranno fuori dall’Italia. La società è quindi al lavoro per trovare validi innesti, ma una volta di più ripartirà dal gruppo di giocatori che hanno scritto la recente storia gialloblu; un gruppo affiatato dentro e fuori dal campo che ormai vanta grande esperienza, maturata anche attraverso le due stagioni nella massima serie tra 2016 e 2018.

“L’anno scorso abbiamo provato a riconquistare l’A1 dopo la retrocessione” afferma il capitano Emanuele Azzi, “nella prossima stagione cercheremo di replicare quanto di buono fatto in quella passata, anche se sappiamo che non sarà facile perchè il livello si è alzato molto”. “Tra le certezze c’è quella di Ivan Vuksanovic” prosegue, “con la sua determinazione, esperienza, forza mentale e tecnica saprà guidare al meglio la squadra sul campo, mentre dalla panchina ci penserà un altro condottiero di grande livello quale è Simone”. “Con la partenza di Claudio e quella successiva di Emanuele dovremo probabilmente trovare un’organizzazione tattica diversa” spiega lo stesso Vuksanovic, miglior realizzatore della squadra, “saranno due assenze importanti ma sono certo che chi rimarrà e chi arriverà per completare la rosa sarà di grande aiuto. I ragazzi più esperti sono confermati e questo è un aspetto decisamente positivo. E per quanto riguarda i più giovani mi aspetto che continuino il loro percorso di crescita, soprattutto a livello di qualità”.

Allineati con questi pensieri anche Andrea Maffè e il centroboa Sergio Oggero. “La modifica del regolamento in vasca renderà molto più dinamico il gioco e credo che nelle prime gare tutte le squadre faticheranno ad adattarsi a queste nuove modalità” aggiunge il primo, “sono sicuro che disputeremo un’altra stagione al massimo delle nostre capacità, sono carico per questo nuovo campionato e desideroso di raggiungere traguardi importanti”. “Potremo dire la nostra e contare, in particolare, su un fattore campo che ci dà sempre una spinta particolare” conclude Oggero, “i nostri compagni più giovani, che nel passato campionato hanno avuto modo di fare molta esperienza, ci daranno una grande mano. Per quanto mi riguarda, la prossima sarà la mia decima stagione con la Torino ’81 e per me è motivo di grande orgoglio fare parte di questa società”.

Le dichiarazioni complete dei giocatori sulla pagina Facebook della Torino 81

Le foto sono di Tonello Abozzi

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni