Grand Prix Triathlon, i risultati della tappa torinese

News Triathlon

Pubblicato il: 05/08/2019



“Una gara di altissimo livello, un percorso ciclistico molto tecnico, format della competizione davvero interessante, tanto divertimento”. Sono decisamente positivi i commenti dei protagonisti della seconda tappa del Grand Prix Triathlon 2019, disputata ieri a Torino. Un evento ormai tradizionale nel calendario FITRI ma all’esordio nel capoluogo piemontese, che l’ha accolto nella cornice unica del parco del Valentino. 400 metri di nuoto nel fiume Po, 10 km di bicicletta e altri 2,5 di corsa (le distanze della specialità sprint) su percorsi tracciati nei viali del parco, con zona cambio e arrivo nei pressi del Borgo Medievale. A vincere sono stati l’australiano Marcel Walkington (The Hurricane) e l’azzurra Carlotta Missaglia (Valdigne Triathlon). Per Walkington si è trattato della seconda affermazione nel Grand Prix, dopo il successo nella seconda tappa del 2018 a Pescara; sul podio ha preceduto Gianluca Pozzatti (707) e il belga Dries Matthys (The Hurricane). Carlotta Missaglia, recentemente quarta agli Europei di triathlon sprint di Kazan, ha invece messo dietro Ilaria Zane e la “padrona di casa” Alessia Orla, compagne di squadra alla DDS.

Alla finale maschile hanno partecipato i primi 30 atleti classificati nelle due batterie di qualificazione del mattino. Una finale che nelle prime due frazioni ha visto in testa un folto gruppo di atleti e che si è decisa nella restante prova di corsa, nella quale Walkington ha fatto la differenza nonostante la resistenza di Pozzatti. “Non ho nuotato benissimo, poi in bicicletta abbiamo spinto parecchio su un percorso molto interessante con diverse difficoltà” ha spiegato l’australiano, mentre l’azzurro, reduce da un lungo ritiro in altura con la nazionale e da tempo lontano da competizioni a causa di un infortunio, ha commentato: “sono contento della prestazione in un contesto di così alto livello; bella battaglia con Walkington, anche se alla fine ha avuto lui la meglio”.

Venti atlete hanno preso parte alla finale femminile, aperta dalla frazione guidata dall’ex nuotatrice azzurra Chiara Masini Luccetti. In bicicletta il gruppo si è ricompattato e negli ultimi 2,5 km Carlotta Missaglia è passata a condurre superando Ilaria Zane, brava a difendere l’argento dal recupero di Alessia Orla. “Salire sul podio di questa tappa del Grand Prix è una soddisfazione enorme” ha assicurato quest’ultima, “rientro da un periodo difficile anche per colpa di vari infortuni e tornare in alto nella gara di casa mi rende davvero felice. Sono nata qui e al Valentino mi sono sempre allenata, per questo la medaglia è una grande emozione”.

“Nella frazione di corsa stavo davvero bene e in generale mi sono divertita tanto” ha affermato la vincitrice, “la distanza e la tipologia di gare del Grand Prix mi piacciono; è una formula stimolante, bisogna gestirsi al meglio, calibrare ogni fase di gara e recuperare in fretta dopo le qualifiche”. Per quanto riguarda la Zane sono da ricordare i quattro podi già conquistati nella manifestazione tra 2017 e 2016. La Orla aveva invece vinto un bronzo a Lignano nel 2014, nella prima edizione del circuito.

Ai riscontri positivi degli atleti si sono uniti le autorità: Luigi Bianchi, presidente della FITRI – Federazione Italiana Triathlon, Roberto Finardi, assessore allo sport del Comune di Torino, e Carlo Rista, responsabile del comitato organizzatore, che hanno auspicato un ritorno del Grand Prix sotto la Mole.

Maggiori informazioni a questo link

Foto FITRI/Tiziano Ballabio

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni