Trofeo Ma-Bo, una settimana di spettacolo al Nord Tennis

News Sport Femminile Tennis

Pubblicato il: 05/07/2019



Dodici mesi fa al Nord Tennis si arrampicò fino alla finale del Trofeo Ma-Bo, ieri a Wimbledon ha strappato il primo set a Serena Williams prima di cedere al terzo. La storia della slovena Kaja Juvan è quella di tante altre giocatrici, passate dal torneo organizzato dal circolo di corso Appio Claudio e successivamente approdate sui più grandi palcoscenici internazionali. La francese Marion Bartoli e l’azzurra Flavia Pennetta si sono addirittura imposte in uno slam – rispettivamente Wimbledon e US Open – molti anni dopo la loro esperienza nella rassegna torinese. Rassegna che in attesa di consegnare alla storia nuove campionesse è pronta a partire per l’ennesima edizione, la 12esima legata al title sponsor Ma-Bo. Si tratta di un ITF femminile da 25mila dollari, in programma da lunedì 8 a domenica 14 luglio. In palio c’è anche una Fiat Panda per la vincitrice – caso unico in Italia per competizioni di tale categoria – e forse anche per questo il livello tecnico non è mai stato elevato come quest’anno.

La prima giocatrice del seeding è la svizzera Conny Perrin, numero 153 del mondo, seguita dalla connazionale Ylena In-Albon (184 WTA) e dalla croata Tereza Mrdeza (195). La prima italiana ad avere il posto garantito nel tabellone principale è la toscana Jessica Pieri (288 WTA), seguita dalla pescarese Anastasia Grymalska (299 WTA), impegnata in serie A a squadre con l’US Tennis Beinasco. Altre tre azzurre sono inserite direttamente nel main draw grazie a una wild card e sono Martina Colmegna (443 WTA), Dalila Spiteri (493) e Bianca Turati (559). Tra le italiane che proveranno invece a entrare in tabellone attraverso le qualificazioni ci sono la trentina Deborah Chiesa, vincitrice tre stagioni fa al Nord Tennis, Gaia Sanesi, Stefania Rubini, Lucia Bronzetti, Martina Caregaro e le wild card Elisabetta Cocciaretto, Federica Trevisan e Diletta Cherubini.

“La entry list del main draw comprende ben dieci top 300 della classifica mondiale, a conferma di una crescita tecnica della manifestazione” sottolinea il direttore del torneo Barbara Garbaccio, “migliorare il ranking ‘medio’ era l’obiettivo di quest’anno e ci siamo riusciti”. I progetti di crescita non si fermano però qui. Il circolo attende gli sviluppi riguardanti il rinnovo della concessione da parte del comune; “una volta ottenuta potremo investire nel nostro circolo e nelle strutture” assicura il presidente Luca Politi, “lavoreremo per accogliere un evento combined, cioè maschile e femminile della durata complessiva di quindici giorni”. Il presente è già comunque una solida realtà.

Il Trofeo Ma-Bo è stato presentato ieri mattina in presenza del presidente FIT Piemonte Giancarlo Davide, del responsabile relazioni esterne di Ma-Bo Stefano Busnelli, dei testimonial Giovanni Maria Ferraris e Giorgio Bologna, rispettivamente ex assessore regionale allo sport ed ex giocatore di Coppa Davis. Il torneo inizierà la prossima settimana; la giornata di lunedì e la mattinata di martedì saranno dedicate alle qualificazioni, con tabellone a 32 giocatrici e passaggio in main draw per 8 di loro. Già martedì pomeriggio scatteranno gli incontri di primo turno e il torneo proseguirà nei giorni successivi, accompagnato dai match di doppio. Questi si concluderanno con la finale di sabato, preludio all’ultimo atto del singolare in programma domenica mattina. Ingresso sempre gratuito.

Tutti i dettagli sul sito www.trofeomabo.it.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni