Playoff e playout, il fine settimana delle squadre torinesi

News

Pubblicato il: 13/05/2019



Tanti campionati volgono al termine. È il momento della stagione in cui si consumano imprese memorabili, nel quale si vivono le delusioni più brucianti, da cui ripartire per una nuova annata sportiva. Nel capitolo delle soddisfazioni più belle si inserisce il Volley Parella Torino, che sabato sera a Brugherio ha conquistato gara 1 della finale playoff; con un successo in gara 2, sabato 18 maggio in casa, i rossoblu saranno promossi in A3. Intanto, nella prima partita della serie hanno combattuto fino ad aggiudicarsi il tie break con autorità, dopo aver messo in tasca primo e terzo set e ceduto gli altri due (parziali 23-25 30-28 14-25 25-18 11-15). Equilibrio generale nelle prime due frazioni, anche se nella seconda i ragazzi guidati da Gigi Pezzoli non sono riusciti a concretizzare un vantaggio importante. Sono però ripartiti con grande energia nel terzo set, vincendolo con un parziale conclusivo di 3-13. Nel quarto i padroni di casa hanno reagito a loro volta, ma nel finale il Parella ha messo nuovamente la freccia, raccogliendo un successo fondamentale. “Vincere sul loro campo non era semplice” sottolinea coach Pezzoli, “soprattutto considerando che in casa non avevano mai perso nell’ultimo anno. Sono una squadra temibile e compatta ma i ragazzi sono stati molto bravi, aggressivi come avevo chiesto. Ora dobbiamo pensare alla gara di ritorno; sarà ancora più difficile perchè loro hanno giocatori in grado di stravolgere la partita in qualsiasi momento. Dovremo partire con il piede giusto, calma e serenità”.

Diavoli Rosa Brugherio – Volley Parella Torino 2-3 (23-25 30-28 14-25 25-18 11-15)
Brugherio: Santambrogio 2, Cafulli 15, Morato 7, Maiocchi 24, Fumero 8, Cariati 2, Raffa (L), Piazza 4, Mandis 2, Meneghello 2, Battagliarin, Biffi. N.e.: Barsi. All.: Durand.
Parella: Filippi 8, Gerbino 29, Cattaneo 14, Richeri 14, Mazzone 14, Mellano 5, Martina (L), Repetto, Cassone, Mariotti. N.e.: Felisio, Piasso, Valente (L). All.: Pezzoli.

Su un altro campo, con un pallone diverso e ovale, ha provato una gioia simile il TK Group VII Rugby Torino, che a Roma contro la Primavera, nell’ultima giornata dei playout e della stagione, ha ottenuto il punto che serviva per conquistare la salvezza e rimanere in serie A. “Il campionato più sofferto della storia gialloblu” l’hanno definito a Settimo Torinese; ma a dispetto degli infortuni e dei risultati altalenanti la squadra ha sempre giocato con il cuore, riuscendo a raggiungere l’obiettivo in volata. Ieri i ragazzi guidati da Troy Nathan hanno perso 20-15 ma come detto sono riusciti ad assicurarsi il punto-salvezza, al termine di una battaglia che tra i protagonisti ha avuto lo stesso Nathan, capace di trasformare ben cinque calci piazzati.

Sogno spezzato, invece, per l’Akronos Moncalieri, sconfitta 74-60 a Costa Masnaga in gara 2 della semifinale e eliminata dalla corsa per la promozione (parziali 10-11 19-16 26-19 19-14). Decisivi i 14 punti di distacco tra le due squadre al termine del match, che hanno permesso alle padrone di casa di ribaltare il meno 8 della partita di andata disputata mercoledì a Moncalieri. Dopo una prima metà di gara alla pari e conclusa avanti di misura (29-27), Costa ha allungato nel finale del terzo quarto grazie ai tiri dall’arco e ha poi completato l’opera nell’ultima frazione. Da sottolineare la prova di Baldelli, autrice di 28 punti, mentre la miglior realizzatrice gialloblu è stata Grigoleit, con 17 punti e altrettanti rimbalzi. Moncalieri ha accarezzato a lungo il passaggio del turno e alla fine si è arresa a un forte avversario, salutando un campionato vissuto da grande protagonista.

Statistiche della partita a questo link

Foto in alto tratta dalla pagina Facebook del Volley Parella Torino

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni