Ginnastica Ritmica: Assoluti, le protagoniste

Ginnastica Ritmica News Sport Femminile

Pubblicato il: 12/05/2019



Tra le protagoniste più attese dei Campionati Italiani Assoluti di ginnastica ritmica, l’1 e 2 giugno al PalaRuffini di  Torino, ci sono le Farfalle della nazionale italiana, che con la qualificazione ai Giochi di Tokyo 2020 già in tasca – ottenuta grazie agli splendidi risultati degli ultimi Mondiali – stanno lavorando per mettere a punto gli esercizi che porteranno tra poco più di un anno sulle pedane olimpiche. Nelle ultime settimane le ginnaste guidate dalla direttrice tecnica Emanuela Maccarani e capitanate dalla ventiduenne torinese Alessia Maurelli, tesserata per l’Aeronautica Militare e già azzurra ai Giochi di Rio 2016, sono state costantemente impegnate negli eventi internazionali.

Nello scorso week end a Guadalajara (Spagna) hanno partecipato alla prima tappa della World Challenge Cup, circuito che proseguirà con altre quattro prove in calendario tra agosto e settembre. Si sono imposte nel concorso generale davanti a Bulgaria e Russia e hanno brillato anche nelle finali di specialità, con l’argento alle cinque palle e il bronzo nel misto con tre cerchi e quattro clavette. Non è tutto. A livello individuale Alexandra Agiurgiuculese è salita sul terzo gradino del podio nell’all around e ha raccolto altre tre medaglie nelle finali di specialità: argento alle clavette, bronzo alla palla e al nastro. A un passo dal podio Milena Baldassarri, quarta alla palla e alle clavette dopo l’ottavo posto nel concorso generale.

foto Daniele Cifalà

Tutte e due saranno in gara agli Assoluti di Torino, per regalare agli appassionati emozioni simili a quelle trasmesse in occasione dei Mondiali disputati nello scorso settembre a Sofia; Milena Baldassarri fu argento al nastro, Alexandra Agiurgiuculese bronzo alla palla, entrambe terze a squadre insieme a Alessia Russo, anche lei attesa al PalaRuffini nel primo week end di giugno. Ai Mondiali furono perfette tutte le Farfalle, argento nel concorso generale, oro di specialità con tre palle e due funi e bronzo con i cinque cerchi.

Tornando al calendario 2019, la già citata Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Martina Santandrea, Letizia Cicconcelli e Anna Basta hanno gareggiato anche nelle tappe di Coppa del Mondo, debuttando a Pesaro con il titolo di specialità alle cinque palle dopo aver festeggiato il terzo gradino del podio nell’all around. La loro stagione è proseguita con le prove di World Cup di Sofia e Baku e con piazzamenti degni di nota. Passerà anche da Torino, per impreziosire un’edizione memorabile degli Assoluti.

Assoluti, una nuova sfida per Alessia Leone
Anche una giovane atleta torinese scenderà in campo ai Campionati Italiani Assoluti. Si tratta di Alessia Leone, classe 2004 e tesserata per Eurogymnica Torino Cascella, seguita da Tiziana Colognese e dal suo staff e alla seconda presenza nell’evento tricolore, dopo quella della passata stagione. L’ufficialità della sua partecipazione è arrivata nei giorni scorsi, in continuità con il percorso di crescita e gli ottimi risultati ottenuti negli ultimi mesi. Partendo dal più recente, nella seconda metà di marzo Alessia è stata protagonista nel torneo internazionale Corbeil Essonnes, prestigioso meeting in terra francese dove ha contribuito alla vittoria delle azzurrine nel concorso generale e dove ha poi conquistato l’oro di specialità al nastro. A dicembre è invece salita sul terzo gradino del podio a squadre nel torneo di Minsk intitolato a Marina Lobach.

Tra i due eventi ha partecipato alle tre tappe del campionato di serie A1 con la formazione di Eurogymnica Torino e con le compagne di club ha conquistato “in rimonta” la permanenza nella massima serie. Sempre in ambito nazionale, nella passata stagione Alessia Leone ha vinto il bronzo nel concorso generale del Campionato Italiano Gold (categoria Junior 2) e, nella stessa manifestazione, l’oro di specialità alla palla; piazzamenti che le sono valsi la convocazione per i collegiali estivi della nazionale giovanile. Alessia è inserita nel programma federale ROG – Road to Olympic Games e si allena stabilmente nell’Hdemia di Eurogymnica, polo tecnico societario FGI e progetto rivolto alle giovani ginnaste più promettenti per allenarsi e studiare allo stesso tempo. Praticamente tutto il giorno lavora in palestra e va a scuola nel tardo pomeriggio, alimentando una passione che coltiva fin da bambina, quando scoprì la ginnastica ritmica grazie a un’attività di promozione nella sua scuola.

«La nostra disciplina è divertente perché molto varia – assicura – gli esercizi sono tanti, sempre diversi e mai banali, e costringono a mettersi sempre in gioco». Talento e volontà l’hanno condotta in nazionale, nei raduni giovanili fino all’esordio in gara, avvenuto nel marzo del 2018 in occasione del Trofeo Città di Desio, manifestazione cui ha partecipato anche quest’anno. Nella sua bacheca brillano anche il titolo di categoria al nastro vinto al Campionato Italiano Gold 2017 e lo scudetto di serie A2 conquistato (in prestito) con la Rhythmic School di Candelo nel 2017. Ai prossimi Assoluti sarà in gara nelle tre specialità previste dal regolamento per le atlete Junior – palla, clavette e nastro – e vivrà una nuova esperienza di altissimo livello.

Luca Bianco

La foto in alto è di Alessandro Squassoni

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni