Volley: Giulio Bregoli, una nuova identità per la Reale Mutua Fenera Chieri ‘76

News Pallavolo

Pubblicato il: 07/05/2019



La pallavolo femminile sta vivendo un momento di cambiamento, un’evoluzione legata alla nuova fisicità delle atlete rispetto a qualche tempo fa. “Non è una pallavolo meno tecnica, ma una pallavolo che propone gli elementi tecnici a velocità maggiore” precisa Giulio Bregoli, “un gioco che permette alle giocatrici di esprimere con più libertà loro talento; spesso ne deriva grande spettacolo”. Giulio Cesare Bregoli, bolognese classe 1974, braccio destro di Davide Mazzanti sulla panchina dell’Italia vicecampione del mondo, è il nuovo allenatore della Reale Mutua Fenera Chieri ’76. È approdato in Piemonte con le idee molto chiare sul lavoro da svolgere, indipendentemente dal campionato che la squadra giocherà: serie A1 (probabile) oppure serie A2. “Il progetto condiviso con la società mi ha convinto a venire qui, i due anni di contratto sono una buona garanzia che ci sarà tempo per svilupparlo” spiega, “l’obiettivo è creare un’identità di gioco, rendere questa squadra ben riconoscibile. L’idea è quella di un sistema di gioco ‘moderno’, che permetta alle giocatrici di esprimere al meglio le loro potenzialità, naturalmente in base alle loro caratteristiche”. Il lavoro sarà coordinato tra serie A e settore giovanile, in modo da dare un’impronta anche alle nuove leve della pallavolo chierese.

“Tornare qui mi fa un po’ effetto” prosegue Giulio Bregoli, che alle porte di Torino è stato scoutman del Chieri Volley nella stagione 2008/2009, “arrivo in un’altra veste e dopo una lunga esperienza all’estero, ma conosco già la città e il modo in cui vive la pallavolo. Ho recentemente assistito a una partita di campionato e ho ritrovato un pubblico entusiasta, capace di trasmettere una bella sensazione a chi è in campo”. In Francia dal 2013, Bregoli ha guidato per sei stagioni il Saint-Raphaël, conquistando lo scudetto nel 2016, la successiva Supercoppa e la Coppa nazionale di quest’anno. Pochi giorni fa ha concluso il campionato ai quarti di finale playoff ed è rientrato in Italia, portandosi dietro bellissimi ricordi e amicizie, oltre che una particolare cura del lavoro e dei dettagli, spesso decisivi in partita. Il coach è atteso da un’estate impegnativa con la nazionale, che punta alla qualificazione olimpica per Tokyo 2020. A cavallo tra agosto e settembre le azzurre saranno impegnate negli Europei, quindi Giulio Bregoli si trasferirà a Chieri per iniziare il lavoro con la sua nuova squadra.

Luca Bianco

Informazioni su Giulio Cesare Bregoli a questo link

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni