Pallanuoto: passo falso della Reale Mutua Torino 81 Iren

News Pallanuoto

Pubblicato il: 28/04/2019



Alla vigilia coach Simone Aversa aveva preventivato un incontro difficile e a Civitavecchia la Reale Mutua Torino 81 Iren è incappata ieri nella seconda sconfitta della sua stagione, a quasi cinque mesi dalla prima subita a dicembre a Camogli. Un 11-10 che ha confermato il valore della squadra laziale, molto discontinua nel corso del campionato ma potenzialmente capace di battere chiunque nella singola partita. Così è accaduto ieri e dopo otto successi consecutivi – sei nelle prime sei giornate del girone di ritorno – i gialloblu sono tornati a casa senza punti. In serata, con la pesante vittoria di Camogli a Bologna, la Torino 81 è poi scivolata al secondo posto in classifica (44 punti), per un punto alle spalle dei liguri, di nuovo in vetta dopo qualche settimana. Più distanti le altre tre pretendenti ai playoff: Ancona (39), Bologna (37) e Lavagna 90 (36).

A Civitavecchia il match è stato molto equilibrato e a fare la differenza è stata la maggior brillantezza dei padroni di casa nel finale (parziali 3-4 3-3 2-2 3-1). La Torino 81 ha condotto praticamente senza interruzioni per tre quarti abbondanti, salendo anche sul 6-8 e sul 7-9 nel terzo periodo, trascinata dalle cinque reti di Ivan Vuksanovic. Nel quarto quarto i laziali hanno prima pareggiato e sono poi saliti a loro volta sul più 2 (11-9), rendendo inutile l’ultimo gol del solito Vuksanovic.

“La partita si è svolta come mi aspettavo” commenta coach Simone Aversa, “ci sono mancate un po’ di brillantezza e lucidità soprattutto nella parte finale della gara, ma lo avevo messo in preventivo dopo il duro lavoro svolto in allenamento in settimana. Civitavecchia ha giocato una partita di grinta e determinazione e ha avuto più ‘voglia di vincere’. Buono il nostro approccio, poi è affiorata la stanchezza e la sconfitta è arrivata di conseguenza, ma al di là di questa sono abbastanza soddisfatto per la prestazione dei ragazzi”.

Quattro partite di regular season separano la Torino 81 dai playoff. Sabato prossimo i gialloblu ospiteranno Padova, poi giocheranno la complicata trasferta di Bologna, quindi torneranno alla Monumentale e riceveranno Ancona, prima di chiudere a Como.

N.C. CIVITAVECCHIA – REALE MUTUA TORINO ’81 IREN 11-10 (3-4 3-3 2-2 3-1)
N.C. CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, Minisini, Midio, Checchini 1, Echeniche 2, Ballarini, L. Pagliarini 5, Romiti 3, Simeoni, Carlucci, Moretti, Mancini. Coach: Pagliarini.
REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Pierucci, Cialdella, Azzi, Maffè 1, Oggero 2, Brancatello 1, Vuksanovic 6, Capobianco, Loiacono, Audiberti, Gattarossa, Costantini. Coach: Aversa.
ARBITRI: D. Bianco – Luciani
NOTE: Superiorità numeriche: Civitavecchia 7/12, Torino ’81 5/14.
Usciti per limite di falli Midio (Civitavecchia) nel terzo tempo, Muneroni (Civitavecchia) e Cialdella (Torino ’81) nel quarto tempo.
Espulsi Simeoni (Civitavecchia) e Loiacono (Torino ’81) nel secondo tempo.
Spettatori 150 circa.

Risultati e classifica del girone nord di A2 a questo link

Foto di Tonello Abozzi

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni