Pallanuoto: la Reale Mutua Torino 81 Iren batte Camogli ed è la nuova capolista

News Pallanuoto

Pubblicato il: 24/03/2019



Il girone nord di serie A2 ha una nuova capolista. È la Reale Mutua Torino 81 Iren, vittoriosa nello scontro al vertice con la Spazio Rari Nantes Camogli e perfetta a intascare il successo che vale il sorpasso nei confronti della formazione ligure. La classifica vede ora cinque squadre in sette punti e soltanto quattro di loro accederanno ai playoff, al termine di una lotta che sta infiammando il campionato. Alle spalle di Torino 81 (35) e Camogli (33) ci sono Ancona e Lavagna 90, appaiate al terzo posto con 30 punti e a loro volta inseguite da Bologna, a quota 28. La nuova capolista ha vinto ieri una partita sentita in maniera particolare da entrambe le parti, seppur non decisiva viste le otto giornate ancora da giocare in regular season. Una sfida semplicemente dal sapore di playoff, accolta da una piscina Monumentale vestita come nelle grandi occasioni. Si è chiusa 12-11 (parziali 3-2 0-2 6-3 3-4) dopo quattro tempi di battaglia, scontri fisici e agonismo, mai scorretta – contrariamente a quanto si potrebbe immaginare leggendo le tante espulsioni sul tabellino – e giocata su ritmi elevati.

Grande intensità difensiva nella prima metà di gara e soprattutto nel secondo quarto, prima di un terzo parziale da nove gol complessivi. Camogli ha condotto nella fase iniziale della ripresa, è poi scivolata sotto di tre reti sul 10-7 e sull’11-8 ma ha avuto la forza di tornare sul meno uno, in un finale incandescente e spezzettato dai. fischi arbitrali ma ben gestito dai padroni di casa. I gialloblu sono usciti dalla quattordicesima giornata (terza di ritorno) con rinnovata consapevolezza e con altre risposte positive da parte dei propri elementi più giovani. «Per alcuni era la prima partita in carriera di questo livello – sottolinea coach Simone Aversa – l’hanno interpretata bene, dimostrando di essere sempre più inseriti nel contesto di questo campionato». «È stata una vittoria di tutti – prosegue il tecnico torinese – l’atteggiamento è stato quello giusto fin dall’inizio della settimana e i ragazzi sono stati bravi a riproporlo in campo».

Sul tabellino dei marcatori ospiti spiccano i sette gol dell’ispiratissimo capitano bianconero Andrea Beggiato, accompagnati dalla doppietta di Gatti e dalle reti di Molinelli e Cambiaso. Molto omogenea la distribuzione dei gol per la Torino 81, con doppiette di Brancatello, Vuksanovic, Loiacono, Audiberti e Gattarossa e reti di Maffè e Cialdella. Le tante partite ancora da giocare rendono ancora apertissima la lotta per le prime posizioni di classifica, ma ora al comando c’è la Torino 81.

Reale Mutua Torino 81 Iren – Spazio Rari Nantes Camogli 12-11 (3-2 0-2 6-3 3-4)
Torino 81: Aldi, Puecher, Cialdella 1, Azzi, Maffè 1, Oggero, Brancatello 2, Vuksanovic 2, Capobianco, Loiacono 2, Audiberti 2, Gattarossa 2, Costantini. Coach: Aversa.
Camogli: Gardella, Beggiato 7, Iaci, Licata, Pellerano, Cambiaso 1, Bisso, Mantero, Cocchiere, Gatti 2, Molinelli 1, Cuneo, Caliogna. Coach: Temellini.
Arbitri: Polimeni – Lombardo
Note: Superiorità numeriche: Torino ’81 5/11, Camogli 5/15. Usciti per limite di falli: Brancatello (Torino ’81) e Molinelli (Camogli) nel quarto tempo. Espulsi per proteste nel quarto tempo Azzi (Torino ’81), Beggiato (Camogli) e Cocchiere (Camogli). Espulsi coach Aversa (Torino ’81) e coach Temellini (Camogli). Spettatori 400 circa.

Luca Bianco

Risultati e classifica della serie A2 a questo link

Serie B, la Dinamica riparte con una bella vittoria

Il campionato di serie B ha scollinato la metà della regular season e nel girone 1 la Dinamica ha ottenuto ieri un’importante vittoria nella prima giornata di ritorno. Alla piscina Monumentale di Torino i rossoblu hanno superato 11-8 il Vigevano Nuoto, formazione che nel match di andata aveva regalato un dispiacere alla squadra allenata da Gianluca Garibaldi ma che ieri è dovuta capitolare con il punteggio di 11-8 (parziali 3-2 2-3 4-1 2-2).

foto Massimiliano Ligas

Il match è proseguito sostanzialmente. punto a punto fin dopo la metà del terzo quarto, con due tentativi di allungo dei padroni di casa (3-1 e 4-2) a cavallo tra prima e seconda frazione. Le due squadre hanno cambiato campo in perfetta parità (5-5) e si sono trovate nuovamente pari (6-6) dopo quattro minuti e mezzo della ripresa. La Dinamica ha quindi messo a segno il parziale decisivo, salendo sul 9-6 con tre gol ravvicinati e incrementando ulteriormente il vantaggio nel quarto periodo (11-6 a sei minuti scarsi dalla fine). Ha poi gestito con tranquillità il vantaggio, intascando tre punti importanti che l’hanno riportata al quarto posto pari merito con Rapallo, ultima posizione utile per accedere ai playoff.

Al di là della classifica i rossoblu possono sorridere perché dopo il complicato avvio di stagione sono cresciuti parecchio, aggiungendo qualcosa al loro gioco partita dopo partita. Ieri hanno ottenuto la terza vittoria nelle ultime quattro giornate – nonché il quarto risultato utile nelle ultime cinque gare – e di mezzo c’è stata soltanto la sconfitta di misura con l’imbattuta capolista Arenzano. Sabato prossimo saranno impegnati a Firenze, in una trasferta non semplice che potrebbe però regalare un’ulteriore iniezione di fiducia.

Dinamica – Vigevano Nuoto 11-8 (3-2 2-3 4-1 2-2)
Dinamica: Vitturini, Federici 3, Ninfa 2, Cigolini, Mantero, Ghibaudo 3, Strazzer 1, Cranco, Alcibiade 1, Piana 1, Ronco, Ligas, Costa. All. Garibaldi
Classifica girone 1: Arenzano 30, Locatelli 22, Lerici 21, Rapallo Nuoto 14, Dinamica 14, Imperia 12, Sestri 12, Firenze PN 10, Vigevano 7, Chiavari 3.

Foto di Tonello Abozzi

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni