Baseball: Grizzlies Torino 48 al lavoro con nuove ambizioni

Baseball News

Pubblicato il: 15/03/2019



La serie A1 in due o tre stagioni. È l’obiettivo dei Grizzlies Torino 48, risultato finale di un progetto intrapreso ormai da qualche tempo dal sodalizio del presidente Alberto Gallo e del vicepresidente Orlando Vegni, sempre più strutturato a livello societario, in crescita a livello tecnico di prima squadra e settore giovanile. “Se continueremo su questa strada i risultati arriveranno di conseguenza” afferma il manager Pierpaolo Illuminati, arrivato quest’anno alla guida del team biancoverde dopo varie collaborazioni in passato, “sono soddisfatto per il lavoro svolto finora dal gruppo, composto da ragazzi giovani, sempre disponibili e dotati di qualità importanti. Per questo mi piace molto lavorare qui. La squadra è di ottimo livello per l’A2 e puntiamo ai playoff; confermare il risultato della passata stagione – l’approdo in finale promozione – non sarà semplice e non è neppure la priorità, ma naturalmente ci proveremo”. I Grizzlies ragionano con più ambizione rispetto al passato ma non hanno cambiato la loro filosofia. Hanno confermato in gran parte il roster dell’ultimo campionato e mantenuto quindi l’identità di formazione piemontese e giovane, con molti giocatori di età intorno ai vent’anni.

A rinforzare il gruppo sono arrivati il lanciatore ed esterno Fabrizio Lo Giudice, il lanciatore Andrea Campagna, l’esterno Lorenzo Maggiolo e l’utility Matteo Oldano. Confermato il ricevitore Samuele Catalano, già in rosa nell’ultima parte della scorsa stagione. Lo Giudice arriva da Bollate ma è di scuola messinese, con esperienze a Paternò e in nazionale giovanile. Campagna è invece di Latina, mentre Maggiolo è approdato a Torino dalla serie B di Vercelli. Due ritorni quelli di Oldano e Catalano, classe 2000 e 2001 rispettivamente; il primo ha già indossato la casacca verde soprattutto in ambito giovanile, il secondo, proveniente dal Porta Mortara Novara, ha disputato con i Grizzlies la seconda metà dello scorso campionato, mostrando il proprio grande talento. A giudare in campo la squadra, competitiva oggi e ancor più promettente per il futuro, sarà il capitano e ricevitore Matteo Fornari.

Per il terzo anno consecutivo quindi i Grizzlies Torino 48 militeranno in serie A2. Giocheranno la prima partita ufficiale sabato 6 aprile a Settimo Torinese e debutteranno in casa nel week end successivo contro Brescia, sul campo di via Passo Buole reduce da un intervento di manutenzione (zona in terra rossa e prato, monte di lancio e box di battuta) curato dalla stessa società, che gestisce l’impianto. Detto delle novità a livello di roster, è da ricordare la composizione dello staff tecnico, composto da Max Rosso, ex manager, Gianmario Costa e Boris Mammano. Di poche settimane fa è l’accordo di collaborazione con Fossano Baseball e Avigliana Rebels (a questo link maggiori informazioni).

Da quest’anno, poi, la società avrà un nuovo sponsor tecnico; si tratta di Karhu, marchio finlandese di abbigliamento sportivo che con il sodalizio torinese condivide persino il nome, essendo “Karhu” una parola finlandese che significa orso. Altro partner importante sarà l’azienda cuneese Ballario Trasporti. C’è fermento in casa Grizzlies, alla ricerca delle risorse necessarie per potenziare il proprio settore giovanile, già ampio e ben guidato a livello tecnico, per finanziare l’organizzazione di eventi di promozione del baseball in città e in regione e per creare i presupposti che in un futuro non lontano possano lanciare la prima squadra in A1.

Luca Bianco

Visita il sito dei Grizzlies Torino 48

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni