Pallanuoto: Reale Mutua Torino 81 Iren, il bilancio del girone di andata

News Pallanuoto

Pubblicato il: 24/02/2019



La serie A2 di pallanuoto è giunta al giro di boa. 11 partite sono andate in archivio, ne rimangono altrettante, una alla settimana da sabato 9 marzo fino a fine maggio con l’unica eccezione del week end di Pasqua. La classifica vede appaiate in testa Ancona e Camogli (27 punti), inseguite a distanza minima dalla Reale Mutua Torino 81 Iren (26) e da Lavagna (24). Quinta Bologna a quota 19, probabilmente l’ultima squadra ancora in corsa per un posto ai playoff, nonostante il grande equilibrio che caratterizza la maggior parte dei match del campionato cadetto. Torino terza, quindi, soddisfatta per una classifica sicuramente positiva pur con il rammarico di aver perso qualche punto nei due pareggi casalinghi e, in generale, con la consapevolezza di poter giocare meglio rispetto a quanto mostrato finora. “Numeri alla mano siamo uno dei migliori attacchi dell’A2 ma concretizziamo poco rispetto alle occasioni che creiamo, spesso per scelte sbagliate” osserva coach Simone Aversa, “inoltre concediamo troppi gol ai nostri avversari. I due fattori uniti insieme ci hanno costretto a inseguire in qualche partita e in altre ci hanno impedito di allungare e mettere al sicuro il risultato”.

Così è successo nell’ultima giornata alla Monumentale contro Como. I gialloblu hanno incassato tre gol nei primi minuti e al termine del secondo quarto hanno cambiato campo sotto 4-6. Con pazienza hanno però cambiato marcia nel terzo periodo e sono passati a condurre grazie a un perentorio parziale di 4-0, mantenendo un prezioso gol di vantaggio fino all’8-7 conclusivo. Con Brancatello e Vuksanovic ben controllati dalla retroguardia ospite (“solo” un gol per entrambi), i piemontesi hanno trovato un’importantissima doppietta di Loiacono – autore del pareggio e sorpasso da 5-6 a 7-6 nella terza frazione – e del capitano Emanuele Azzi, oltre alle marcature di Seinera e Maffé. E alla fine hanno conquistato altri tre punti; soffrendo e non giocando al meglio – è vero – ma comunque aggiudicandosi un altro incontro e continuando a correre in vetta.

Un’altra buona notizia per la squadra torinese è il recupero di tutti i giocatori della rosa, che ormai da un po’ di giorni, dopo un avvio con qualche infortunio, si allena al completo. “Da sottolineare anche la crescita dei nostri giovani” aggiunge coach Aversa, “hanno esordito in A2, in un girone di andata intenso con tante sfide tirate. Si sono ambientati bene nel nuovo contesto, a una fisicità e tempi di gioco diversi rispetto a quelli cui erano abituati”. Il loro apporto sarà fondamentale nel girone di ritorno, per il quale il tecnico auspica per la squadra “maggior lucidità e concretezza”. Già così, grazie alla classe dei suoi giocatori e alla recente esperienza dell’A1, la Reale Mutua Torino 81 Iren ha disputato una buonissima prima metà di stagione. Se saprà aggiungere le due “armi” invocate dall’allenatore potrà davvero puntare ancora più in alto.

Reale Mutua Torino 81 Iren – Como Nuoto 8-7 (2-4 2-2 4-0 0-1)
Reale Mutua Torino 81 Iren: Aldi, Seinera 1, Cialdella, Azzi 2, Maffè 1, Oggero, Brancatello 1, Vuksanovic 1, Capobianco, Loiacono 2, Audiberti, Gattarossa, Costantini. Coach: Aversa.
Como Nuoto: Viola, Foti 1, Pagani, Lepore, Busilacchi 3, Toth, Beretta, Gennari, Lava, Pellegatta 1, Cassano, Fusi 2, Ferrero. Coach: Venturelli.
Arbitri: Alfi – Ferrari
Note: Superiorità numeriche: Torino ’81 5/11, Como 5/10. Uscito per limite di falli Maffè (Torino ’81) nel quarto tempo. Spettatori 300 circa.

Serie B, la Dinamica vince una partita importante contro Chiavari

In rimonta, con qualche affanno e al termine di una sfida combattuta, la Dinamica ha conquistato un’importante vittoria nella settima giornata del campionato di serie B, disputata alla piscina Monumentale contro Chiavari. I torinesi hanno chiuso con il risultato di 9-7 (parziali 0-3 4-0 3-3 2-1), cominciando la partita con qualche difficoltà ma scuotendosi nel secondo periodo. Ottenuto il primo vantaggio del match a meno di 40 secondi dal cambio campo (4-3), i rossoblu non sono più andati sotto nel punteggio; hanno difeso con grande volontà e pur mancando qualche occasione in attacco trovato i gol necessari per tener dietro gli avversari e raccogliere tre punti fondamentali. La vittoria – seconda della stagione – permette alla Dinamica di portarsi a 8 punti e scavalcare in un colpo solo Vigevano, Firenze e Imperia. Quattro lunghezze separano i ragazzi allenati da coach Gianluca Garibaldi dalla terza piazza, in una classifica abbastanza corta con l’unica fuga della capolista Arenzano. Tornando alla partita di ieri, sul tabellino dei marcatori torinesi spiccano la tripletta di Ghibaudo e le doppietta di Ninfa e Alcibiade, mentre Ronco e Cranco hanno segnato una rete a testa. Sabato prossimo la Dinamica sarà impegnata nella difficile trasferta di Sestri, con l’obiettivo di confermare le ultime buone prestazioni lontano da Torino e strappare un risultato positivo per continuare a risalire la classifica.

Dinamica – Chiavari 9-7 (0-3 4-0 3-3 2-1)
Dinamica: Caltabiano, Cigolini, Ninfa 2, Zoupas, Mantero, Ghibaudo 3, Strazzer, Cranco 1, Alcibiade 2, Piana, Ronco 1, Ligas, Costa. All. Garibaldi
Classifica girone 1: Arenzano 21, Locatelli 16, Sestri 12, Lerici 12, Rapallo 8, Dinamica 8, Vigevano 7, Firenze 7, Imperia 6, Chiavari 3.

Risultati e classifiche a questo link

Foto di Tonello Abozzi

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni