Atletica Leggera: Tricca e Ojiaku campioni italiani indoor

Atletica News

Pubblicato il: 18/02/2019



Due giri di pista in 46’’85 e un salto da 7,87 hanno consegnato la medaglia d’oro rispettivamente a Michele Tricca e Kevin Ojiaku, compagni di squadra nelle Fiamme Gialle e nuovi campioni italiani indoor nei 400 metri e nel lungo. Michele Tricca, segusino classe 1993, ha preceduto sul podio di Ancona Giuseppe Leonardi e Vladimir Aceti, quest’ultimo campione europeo under 20 in carica. Soprattutto ha confermato il suo ottimo stato di forma, percorrendo la distanza al di sotto del tempo limite per la qualificazione ai Campionati Europei Indoor (46’’95), in programma a Glasgow dall’1 al 3 marzo. In ogni caso aveva già staccato il pass per l’evento continentale al meeting svizzero di Magglingen, correndo in 46’’59 – ottavo tempo nelle liste europee stagionali, oltre sei decimi sotto il precedente record personale al coperto, datato 2012 e fissato in 47’’23 – e imponendosi per quattro centesimi sul già citato Aceti. “Era importante confermare il tempo, l’ho sfiorato in batteria e ce l’ho poi fatto in finale” ha commentato Michele, “ora gli Europei, dove l’obiettivo e passare il primo turno e provare a giocarsela in quello successivo. In staffetta sarà invece finale diretta a sei squadre e scenderemo in pista a caccia di una medaglia”. A proposito di staffetta, Tricca ha conquistato il secondo titolo tricolore del fine settimana insieme ai compagni Davide Re, Alessandro Sibilio e Vladimir Aceti, portando il quartetto delle Fiamme Gialle sul primo gradino del podio della 4×400.

foto di Giancarlo Colombo/FIDAL

Nel salto in lungo ha invece trionfato il canavesano Kevin Ojiaku, trent’anni il prossimo 20 aprile, quarto italiano di sempre nel salto in lungo con l’8,20 saltato nella scorsa primavera a Torino. Sabato nel capooluogo marchigiano Kevin ha chiuso con la misura di 7,87 ex-aequo con Antonino Trio ma davanti grazie al secondo miglior salto. “Non stavo benissimo e ho sbagliato più volte a prendere la pedana” ha spiegato Ojiaku, “con più precisione sarei potuto andare sopra gli otto metri. Il salto è buono, la tecnica va migliorata e ci lavorerò nelle prossime settimane”. Medaglia di bronzo sugli 800 metri, invece, per Stefania Biscuola (Atletica Arcobaleno Savona), con il tempo di 2’06’’58. La biellese ha rimontato negli ultimi 150 metri raggiungendo il podio. Tornando ai 400 da segnalare il quarto posto del pinerolese Brayan Lopez (Athletic Club 96 Alperia) con 47’’53.

Tutti i risultati dei piemontesi a questo link

Foto Giancarlo Colombo/FIDAL

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni