Tiro con l’arco: Campionati Europei Indoor, ecco i piemontesi

News Tiro con l'Arco

Pubblicato il: 14/02/2019



Colpire un cerchio di pochi centimetri scoccando una freccia a molti metri di distanza. Centrare il dieci è l’obiettivo di ogni arciere, la sua maggior soddisfazione, ciò che lo spinge ad allenarsi ogni giorno alla ricerca di un gesto sempre più pulito e preciso. Così Alessandro Paoli si è appassionato al tiro con l’arco, scoprendolo circa quattro anni fa – all’età di quindici – e rendendolo la sua vita sportiva. Alex Boggiatto tira da più tempo e di questa disciplina ha imparato ad apprezzare le sensazioni negli attimi che precedono la partenza della freccia; pochi istanti in cui l’arciere si trova da solo contro il proprio bersaglio, nei quali la tensione è massima e nei quali si decide in pratica il risultato. Per Marco Morello tirare con l’arco è proprio questo, mantenere la concentrazione nonostante l’agitazione, specialmente nelle gare più importanti, in una continua sfida contro sè stessi. Una sfida di cui Aiko Rolando semplicemente non può più fare a meno, dopo le prime stagioni in cui aveva praticato questo sport soltanto per compagnia, prima di diventare una campionessa.

Talento e passione accomunano questi quattro arcieri torinesi, che pochi giorni fa hanno ricevuto la convocazione ufficiale per i Campionati Europei Indoor, in programma dal 25 febbraio al 3 marzo a Samsun, in Turchia. Alessandro Paoli e Aiko Rolando, entrambi tesserati per la Iuvenilia, saranno in gara nell’arco olimpico Junior, mentre Alex Boggiatto, portacolori dell’Ar.Co. Arcieri Collegno, tirerà nella stessa categoria ma nella divisione compound. Alessandro e Alex hanno entrambi diciannove anni; tre in più di Aiko, che a livello anagrafico sarebbe ancora Allieva ma che ha già vinto tanto anche nelle competizioni contro avversarie più grandi e esperte. A guidarli sarà Marco Morello, classe 1992, tesserato per l’Aeronautica Militare e per la Iuvenilia (società nella quale è cresciuto), in nazionale da circa dieci anni e con una bacheca ricca di medaglie in ambito giovanile e assoluto.

In passato ha partecipato alla Coppa del Mondo e agli Europei outdoor, nonché alle principali gare internazionali del tiro di campagna. Agli Europei indoor, in particolare, fu quarto quattro anni fa nell’edizione che lo vide argento a squadre. «L’obiettivo sarà provare a tornare sul podio, pur consapevoli di dover affrontare avversari di ottimo livello – spiega – del resto la competizione è serrata anche in ambito nazionale e la convocazione è stata già di per sé un bel traguardo».

Aiko Rolando si presenterà a Samsun con il titolo mondiale indoor Junior a squadre conquistato nella passata stagione; a settembre a Cortina d’Ampezzo si è laureata campionessa del mondo nel campagna e recentemente ha centrato il primo posto nella tappa di Indoor World Series disputata a Nimes. «Nell’ultima occasione non ho tirato bene in qualifica ma sono riuscita a dare il meglio negli scontri – racconta – ero convinta di poter ottenere un buon risultato e l’ho raggiunto. Spero di ripetermi in Turchia, a livello individuale e con la squadra».

Per Alex Boggiatto sarà l’esordio in una gara internazionale indoor, per Alessandro Paoli sarà addirittura il debutto assoluto in nazionale. «Ho cercato a lungo il minimo per la qualificazione, allenandomi parecchie ore ogni giorno e scoccando tantissime frecce – assicura quest’ultimo – e ho raggiunto ciò che rappresenta il sogno di ogni sportivo, un desiderio che avevo da quando ho iniziato a tirare e a vincere le prime medaglie a squadre giovanili in ambito nazionale. Tutto sarà una novità e non so cosa aspettarmi, ma sono davvero felice. La nostra squadra è competitiva, possiamo ambire al podio».

In passato Alex ha già vestito la maglia azzurra in più occasioni, in European Youth Cup, ai Mondiali targa e in quelli campagna giovanili disputati a settembre. Per la stagione appena iniziata «il sogno è partecipare ai Mondiali di categoria di Madrid ad agosto – afferma – passando attraverso le due tappe di Coppa Europa giovanile». Prima però c’è l’appuntamento continentale al coperto, nei quali sarà l’unico piemontese in gara nel compound; anche lui con l’obiettivo concreto di tornare a casa con un bel risultato.

Azzurri piemontesi protagonisti al Campionato Regionale indoor
Tra gli arcieri piemontesi che voleranno agli Europi indoor non ci sarà Tatiana Andreoli, impegnata in un concomitante collegiale della nazionale assoluta. La ventenne arciera della Iuvenilia è ormai in pianta stabile nel gruppo azzurro e impegnata con quest’ultimo nella preparazione che punta ai Mondiali, a Hertogenbosh (Olanda) dal 10 al 16 giugno. L’evento iridato assumerà particolare importanza perché assegnerà i primi pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020. Nello scorso fine settimana, intanto, Tatiana ha conquistato il titolo regionale indoor nell’arco olimpico, superando in finale la giovane Nicole Degani (Sentiero Selvaggio) e precedendo sul podio anche l’altra azzurra Aiko Rolando (Iuvenilia). Quest’ultima sarà invece impegnata agli Europei al coperto, insieme agli altri piemontesi Marco Morello (Aeronautica Militare), Alessandro Paoli (Iuvenilia) e Alex Boggiatto (Ar.Co. Arcieri Collegno). Gli stessi Paoli e Boggiatto si sono aggiudicati domenica i titoli regionali rispettivamente nell’olimpico e nel compound, superando in finale Andrea Tarullo (Arcieri Cameri) e Marco Cerri (Arcieri del Sesia).

Il lungo week end di frecce è andato in scena al palazzetto dello sport di Cantalupa, organizzato dalla società Arcieri del Chisone in collaborazione con il Comitato Regionale FITARCO Piemonte. Grande partecipazione per questo primo importante appuntamento della stagione agonistica, con circa quattrocento atleti in rappresentanza di ventinove società piemontesi. Ottimo il livello tecnico, assicurato dalla presenza di arcieri medagliati in campo nazionale e internazionale. Oltre ai già citati sono scesi in campo Luca Melotto (Aeronautica Militare/Iuvenilia), Giuseppe Seimandi (Fiamme Azzurre/Arcieri delle Alpi) e la campionessa italiana para-archery Elisabetta Mijno, anche lei tesserata per Fiamme Azzurre e Arcieri delle Alpi. A completare il quadro dei campioni regionali indoor sono Chiara Marinetto (Arcieri delle Alpi), nel compound femminile, Carla De Rinaldis e Ferruccio Berti, entrambi tesserati per gli Arcieri di Volpiano e a segno nell’arco nudo.

Luca Bianco

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni