Pallanuoto: pareggio amaro per la Torino 81 contro la Crocera

News Pallanuoto

Pubblicato il: 13/01/2019



La prima partita della Reale Mutua Torino 81 Iren dopo la pausa natalizia si conclude con un pareggio, un pareggio che però ha un sapore molto simile a una sconfitta. Alla piscina Monumentale è la Crocera Stadium a firmare l’impresa, con un quarto parziale di 1-5 buono per raggiungere il 10-10 a tre secondi dalla fine. I liguri conquistano il primo punto della loro stagione e muovono una classifica che non rispecchia il reale valore della squadra, nel giugno scorso impegnata nei playoff di A2, quest’anno penalizzata da un avvio sottotono e da un calendario difficile nelle prime quattro giornate. La Torino 81 manca una vittoria che sembrava sicura, perde due punti e si allontana dalla vetta, sempre occupata a punteggio pieno da Camogli. Al secondo posto a quota 12 c’è Ancona, al terzo (10) proprio i gialloblu, che oggi si sono spenti negli ultimi minuti vanificando una buonissima prima metà di gara e un terzo periodo nel quale avevano respinto con forza il primo tentativo di rimonta degli avversari.

Punteggio basso nei primi due tempi (4-1), frutto della prestazione difensiva delle due formazioni. Buona quella della Crocera, perfetta quella di Torino, capace di mantenere inviolata la propria porta fino a due minuti dal cambio campo. I gialloblu si chiudono molto bene a uomini pari e in inferiorità numerica e quando nel secondo quarto iniziano a lasciare qualche spazio sale in cattedra Aldi, decisivo con più interventi. Nell’altra metà campo, dopo la prima rete di Azzi è Brancatello a scavare il solco con la tripletta personale.

L’avvio di ripresa è favorevole al Crocera, che accorcia sul 4-3 con una veloce controfuga e sfrutta due superiorità numeriche per il 6-5 dopo la palombella vincente di Capobianco, al primo gol in serie A2. I torinesi si mantengono in vantaggio trascinati da Vuksanovic, autore di una tripletta in pochi minuti, e allungano fino al 9-5, punteggio che sembra non lasciare spazio alle speranze ospiti.

I liguri sono però vivi e pur con le rotazioni accorciate dall’espulsione di alcuni giocatori mostrano condizione fisica migliore rispetto ai padroni di casa, difendono con intensità e ripartono veloci verso la porta avversaria. Con due gol consecutivi si riavvicinano e negli ultimi minuti operano l’aggancio grazie alle perfette conclusioni di Andrea Fulcheris, che segna le ultime tre reti dell’incontro e regala il primo punto ai suoi.

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN – CROCERA STADIUM  10-10 (2-0, 2-1, 5-4, 1-5)
REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Seinera, Cialdella, Azzi 2, Ermondi, Oggero, Brancatello 3, Vuksanovic 4, Capobianco 1, Loiacono, Audiberti, Gattarossa 1, Costantini. Coach: Aversa.
CROCERA STADIUM: Graffigna, Pedrini, Giordano, Chirico, Congiu, Figini, Ieno, Davite, L. Fulcheris, Dellepiane, Bavassano, Manzone, A. Fulcheris.
ARBITRI: D’Antoni – Vittory Roberti
NOTE: Superiorità numeriche: Torino ‘81 7/15, Crocera 5/11. Usciti per limite di falli: Pedrini (Crocera) e Congiu (Crocera) nel terzo tempo, Giordano (Crocera) e L. Fulcheris (Crocera) nel quarto tempo.
Espulso per proteste Azzi (Torino ’81) nel quarto tempo.
Spettatori 300 circa.

Foto di Tonello Abozzi

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni