Pallanuoto: Reale Mutua Torino 81 Iren, volata vincente contro Lavagna

News Pallanuoto

Pubblicato il: 17/12/2018



Tre punti per andare alla pausa natalizia al secondo posto in classifica, tre punti per ripagare una prestazione di carattere e di grande sacrificio. Sabato pomeriggio nella quarta giornata di A2, all’esordio stagionale alla piscina Monumentale, la Reale Mutua Torino 81 Iren ha colto un’importante vittoria contro il Lavagna 90. Il terzo successo della stagione, maturato con il punteggio di 11-8 dopo trenta minuti di lotta e un deciso allungo nel finale (parziali 2-1 3-3 2-3 4-1). I gialloblu non sono mai andati in svantaggio e salvo qualche momento in parità sono anzi sempre stati avanti. Al di là di qualche disattenzione hanno difeso compatti e ordinati, sia a uomini pari sia in inferiorità numerica, talvolta imponendo la propria superiorità fisica. Nella prima parte di gara hanno controllato il ritmo della partita con lucidità, gestendo le energie e impedendo agli avversari di sfruttare la propria velocità di nuoto, specialmente in ripartenza. Sono andati in difficoltà in avvio di ripresa sul pressing “a tutto campo” dei liguri, perdendo due-tre palloni che hanno innescato controfughe e occasioni attaccante contro portiere, sventate dagli interventi provvidenziali di Matteo Aldi. Solido in difesa, il Lavagna ha raggiunto il pareggio (7-7) alla fine del terzo quarto, rammaricandosi però per le occasioni perse.

Il quarto periodo è stato una partita nella partita, aperto da due gol in fotocopia di Claudio Brancatello (9-7), bravo a conquistare superiorità numerica, farsi servire il pallone davanti alla porta con la difesa scoperta e battere due volte a rete. Al termine del match saranno addirittura cinque le marcature del centroboa toscano della Torino 81. A quattro minuti circa dalla sirena la sfida si è accesa a suon di espulsioni, poche fino a quel momento; i liguri hanno accorciato sul 9-8 e hanno avuto i possessi per pareggiare, scontrandosi però contro la difesa e il cuore dei gialloblu, che nonostante la stanchezza e le rotazioni corte non hanno concesso un centimetro ai centri e ai tiratori avversari. Lo sforzo fisico e mentale è stato ripagato negli ultimi e concitati minuti, nei quali l’esperienza dei torinesi ha fatto la differenza.

“L’approccio è stato buono come nelle precedenti tre giornate e come accaduto nelle scorse settimane abbiamo accusato un calo nel terzo periodo, ritrovando però intensità nel finale – ha commentato Claudio Brancatello, salito a 12 gol nelle prime quattro giornate. Da sottolineare le cinque reti dei padroni di casa su nove situazioni di superiorità numerica, contro il due su nove avversario. Sul tabellino dei marcatori ci sono anche il capitano Emanuele Azzi e Tommaso Seinera, entrambi con una doppietta, e Ivan Vuksanovic. La Reale Mutua Torino 81 Iren rimane quindi al secondo posto nella classifica del girone nord, a pari punti con Bologna e Ancona e con tre lunghezze di ritardo sullo Spazio Rari Nantes Camogli, ancora a punteggio pieno. La serie A2 riprenderà sabato 12 gennaio e i gialloblu ospiteranno la Crocera Stadium.

Luca Bianco

REALE MUTUA TORINO ’81 IREN – LAVAGNA 90 11-8 (2-1 3-3 2-3 4-1)
REALE MUTUA TORINO ’81 IREN: Aldi, Seinera 2, Eiraudo, Azzi 2, Puecher, Oggero, Brancatello 5, Vuksanovic 1, Capobianco, Loiacono 1, Audiberti, Gattarossa, Costantini. Coach: Aversa.
LAVAGNA 90: Agostini, Villa, Luce, Pedroni M., Pedroni L. 2, Bianchetti, Cotella G. 2, Gabutti, Cotella F. 1, Cimarosti 1, Menicocci 2, Magistrini, Casazza. Coach: Martini.
ARBITRI: Lombardo – Minelli
NOTE: Superiorità numeriche: Torino ‘81 5/9, Lavagna 90 2/9. Usciti per limite di falli Oggero (Torino ‘81) nel terzo tempo. Espulso per brutalità Cotella F. (Lavagna 90) e per proteste coach Aversa (Torino ’81) e coach Martini (Lavagna 90). Spettatori 200 circa.

Foto Tonello Abozzi

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni