US Tennis Beinasco pronta alla sfida scudetto

News Sport Femminile Tennis

Pubblicato il: 06/12/2018



Saranno le donne ad aprire domani al PalaTagliate di Lucca le finali della serie A1 a squadre. Da una parte l’US Tennis Beinasco, dall’altra il TC Genova 1893, ovvero una matricola che per la prima volta competerà per il titolo e una corazzata che ha centrato la finale per 5 volte nelle ultime sei edizioni. Ma la “matricola” ha voglia di stupire e continuare ad inseguire il sogno tricolore. Il presidente del club piemontese, Sergio Testa, punta sulle sue ragazze da molte stagioni e già all’inizio di questo campionato sentiva che sarebbe potuto essere l’anno perfetto: “Fino ad ora lo è stato – sottolinea – senza quei tanti infortuni che avevano caratterizzato le nostre partecipazioni nelle scorse edizioni. Ora dobbiamo e vogliano continuare a crederci e siamo pronti a dare il massimo. Le avversarie sono forti ed esperte, abituate a questo genere di competizioni, ma l’obiettivo è giocare partita dopo partita con grande concentrazione sapendo che ogni punto avrà un’importanza capitale”. Un sogno che parte da lontano: “Esattamente dieci anni fa – ricorda – quando eravamo in serie C guidati da Andrea Taragni. Una delle giocatrici di allora, Cristina Coletto, è oggi la nostra capitana nel segno della continuità del progetto”.

US Tennis Beinasco che si presenterà a Lucca con la miglior formazione possibile, forte anche della sua straniera, la slovacca Rebecca Sramkova, decisiva nel confronto di semifinale contro il CT Lucca, vinto al doppio di spareggio e anche grazie al punto da lei centrato in singolare. Accanto a lei la 31enne torinese Giulia Gatto Monticone, in stagione al best ranking di numero 202 Wta, la pescarese Anastasia Grymalska, capace nel 2018 di centrare il suo 18° titolo ITF in carriera, la laziale Federica Di Sarra, sempre abile nelle manifestazioni a squadre, e la lombarda esponente del vivaio Federica Rossi, classe 2001 e già tra le prime 1000 tenniste della classifica mondiale con pochissimi tornei disputati. Una sorta di predestinata dal gioco spumeggiante. Proprio le ultime due tenniste sono state determinanti domenica scorsa nella semifinale di ritorno playoff con la vittoria in doppio che ha proiettato Beinasco alla sfida per il titolo.

Si giocherà sulla superficie veloce del PalaTagliate: “Un’incognita – sottolinea il presidente Testa – ma per entrambe le contendenti, dopo un campionato prevalentemente disputato sulla terra rossa. Il tennis moderno è anche questo e vedremo quali tenniste sapranno meglio adattarsi al cambio. Ovvio sperare che siano le nostre, anche perché Sramkova e Gatto Monticone soprattutto possiedono caratteristiche tecniche da veloce. Molto dipenderà anche dagli accoppiamenti che scaturiranno dalle decisioni dei due capitani”.

Il testa a testa, che prenderà il via domani alle 17 con il singolare tra le “terze” delle due formazioni, si annuncia equilibrato. Il TC Genova, che in semifinale ha superato le campionesse uscenti del TC Prato, presenterà la 38enne veterana nonché vivaio Alberta Brianti, già numero 55 Wta, che farà da chioccia alle giovani Liudmila Samsonova, russa di crescita tennistica italiana e Lucia Bronzetti, due ventenni terribili. In particolare la prima quest’anno ha operato il cambio di passo vincendo gli ITF di Saint Malo (60.000 $) e Segovia (25.000 $). A seguire, sempre domani, il testa a testa tra le migliori due delle rispettive formazioni. La conclusione della finale è prevista sabato 8 dicembre. Prima il terzo singolare, tra le seconde, quindi l’eventuale doppio ed ancora il possibile doppio di spareggio in caso di parità dopo le prime quattro sfide. La diretta dei match sarà visibile in chiaro su Supertennis Tv. Da sabato in campo anche i maschi con il derby romano tra Aniene e Parioli.

Roberto Bertellino

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni