“La vita è una maratona”, ecco il docufilm di Maura Viceconte

Atletica News

Pubblicato il: 02/12/2018



C’è un momento particolare nella carriera di Maura Viceconte, un momento che dà un senso a tutti i suoi sacrifici di atleta e che la afferma come una delle migliori della sua epoca a livello internazionale. Sono passati vent’anni dal suo bronzo europeo di maratona conquistato a Budapest. Un successo che forse ha lasciato ancor più il segno rispetto alle partecipazioni olimpiche di Atlanta e Sydney, nel 1996 e nel 2000, e rispetto ai record italiani sulla maratona e sui 10mila in pista, il primo abbassato di soli tre secondi nel 2012 da Valeria Straneo, il secondo tuttora imbattuto. Ricorda tutto Maura Viceconte, le gare, gli allenamenti, le persone che l’hanno aiutata a raggiungere questi obiettivi. Per ringraziarle e per non rischiare che il tempo annebbi la memoria, ma anche per trasmettere un insegnamento a tanti giovani, ha girato un docufilm sulla propria carriera, insieme al regista Luigi Cantore e allo storico di atletica leggera Remigio Picco, intitolato “La vita è una Maratona” e sottotitolato “La corsa il mio modo di vivere”.

L’occasione è stata il cinquantesimo compleanno e l’ha portata in giro per l’Italia, per intervistare le persone più importanti della sua vita sportiva: la sorella e il fratello; il primo allenatore, il tecnico che l’ha condotta al primo titolo italiano e quello che l’ha guidata alle Olimpiadi e ai successi internazionali; i colleghi e i dirigenti della Savio, azienda nella quale è tuttora impiegata e che le diede la possibilità di preparare le competizioni più importanti; i compagni di corsa sulle strade della val Susa; gli atleti della nazionale che hanno condiviso con lei la maglia azzurra, oltre che un’amicizia e una sana rivalità sportiva. Tanti erano presenti venerdì sera alla prima proiezione del docufilm: Maurizio Damilano, Alessandro Lambruschini, Laura Fogli, Maria Curatolo, Franca Fiacconi, Andrea Pellissier, Renato Canova, Paolo Germanetto e tanti altri.

Ma nella sala polivalente del centro sociale comunale di Villar Dora si sono radunate centinaia di persone del paese e dei comuni vicini, per applaudire una campionessa conosciuta da tutti per la sua dedizione e per il suo sorriso prima ancora che per i suoi risultati. Hanno ripercorso le imprese di Maura Viceconte e scoperto aneddoti di una storia di sport e di vita, di fatiche e di successi, raccontati dalle immagini – foto e video – d’epoca, dalle testimonianze della stessa Maura Viceconte e delle persone intervistate. Una storia di amicizie sincere e di passione; una storia semplice, come la corsa.

Luca Bianco

Per saperne di più leggi anche questo articolo

Foto Damiano Benedetto

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni