Ciclismo: i Campionati Italiani a cronometro a Cavour

Ciclismo News

Pubblicato il: 22/09/2018



A poco più di tre mesi di distanza dai Campionati Italiani femminili di ciclismo su strada disputati lo scorso 24 giugno tra Rivoli e Agliè, la provincia di Torino ospiterà un nuovo evento ciclistico di livello nazionale: i Campionati Italiani a cronometro. La gara è in programma a Cavour nel pomeriggio di giovedì 4 ottobre ed è organizzata dalla Rostese Rodman, società che già si è occupata della manifestazione tricolore di giugno. Proprio la perfetta riuscita di quest’ultima – a livello tecnico e organizzativo – ha indotto la Federazione Ciclistica Italiana e la Regione Piemonte ad affidare alla Rostese Rodman anche la realizzazione dei Campionati Italiani a cronometro, che torneranno all’ombra delle Alpi per il secondo anno consecutivo dopo l’edizione 2017 disputata tra Ciriè e Caluso, peraltro in concomitanza con le prove in linea tricolori.

Il 4 ottobre a Cavour saranno due le categorie in gara: Elite femminile e Open maschile, comprendente cioè Professionisti, Elite senza contratto e Under 23. Partenza e arrivo della corsa saranno a Cavour, comune della città metropolitana di Torino posto a sud di Pinerolo e al confine con la provincia di Cuneo. Lo start, in particolare, sarà posto in piazza Sforzini; per le donne alle 12, per gli uomini alle 13. Il traguardo sarà in via Giolitti al termine di un percorso lungo 20,5 km, disegnato tra i comuni di Cavour, Campiglione Fenile e Bibiana con passaggio per le frazioni di Gemerello (Cavour) e Fenile (Campiglione Fenile). Le donne percorreranno il circuito una volta, gli uomini due volte; gli atleti partiranno naturalmente “da soli”, a intervalli regolari di un minuto l’uno dall’altro.

Le iscrizioni chiuderanno a ridosso dell’evento, ma tra i partecipanti spiccano già diversi nomi importanti. Al via ci saranno Gianni Moscon, trentino classe 1994 del Team Sky, e Fabio Felline, torinese classe 1990 della Trek-Segafredo, rispettivamente primo e secondo nella passata stagione sul traguardo di Caluso. Con loro correranno a Cavour anche Filippo Ganna (UAE Emirates), verbanese classe 1996, Davide Martinelli (Quick-Step Floors), bresciano classe 1993, Alessandro De Marchi (BNC Racing Team), friulano classe 1986 che con Fabio Felline vestirà la maglia azzurra ai prossimi Mondiali a cronometro.

In campo femminile occhi puntati, in particolare, sulla campionessa uscente Elisa Longo Borghini (Fiamme Oro/Wiggle-High5), verbanese classe 1991 bronzo olimpico a Rio 2016, sulla cuneese Elisa Balsamo (Fiamme Oro/Valcar-PBM), classe 1998, e sulle atlete delle Fiamme Azzurre, plurimedagliate a livello nazionale e internazionale, giovanile e assoluto. Tra loro la vicentina Tatiana Guderzo (BePink) e la romana Marta Bastianelli (Alé-Cipollini), classe 1984 e 1987 rispettivamente; Elena Cecchini (Canyon-SRAM), 26enne friulana seconda nell’edizione 2017 dei Campionati Italiani a cronometro vinti da Elisa Longo Borghini, e la torinese classe 1993 Rossella Ratto (Cylance Pro Cycling).

“L’organizzazione dei Campionati Italiani a cronometro rappresenta un impegno gravoso per tutta la grande famiglia della Rostese Rodman ma è un incarico che ci riempie di orgoglio” sottolinea il presidente Massimo Benotto, “il successo riscontrato ai Campionati Italiani femminili su strada di giugno ha spinto la Federazione Ciclistica Italiana e la Regione Piemonte a riporre nuovamente fiducia nelle nostre capacità organizzative e adesso siamo pronti per accogliere un nuovo importante evento di carattere nazionale. Per la nostra società si tratta di un “esordio”, non avendo mai realizzato i Campionati Italiani a cronometro, ma anche per questo abbiamo accolto la sfida con entusiasmo. Da sempre la filosofia della Rostese Rodman è quella di allevare giovani atleti, scoprire i migliori talenti e aiutarli a emergere; ma da qualche tempo, pur mantenendo in primo piano la nostra “mission” principale, abbiamo lavorato per crescere dal punto di vista organizzativo e accogliere sul nostro territorio manifestazioni di alto livello”.

“In questa stagione l’attività agonistica ci ha regalato grandi soddisfazioni, con ottimi risultati dei nostri giovani ciclisti” prosegue Benotto, “Carlo Bonetto si è laureato campione italiano Esordienti di mountain bike, mentre ai recenti Campionati Italiani Juniores su pista Riccardo Baratella ha conquistato l’argento nella velocità e il bronzo nel keirin. Ulteriori soddisfazioni sono derivate naturalmente dalla riuscita dei Campionati Italiani su strada, per il livello tecnico e per lo spettacolo espressi dalle atlete e per l’assenza di intoppi nello svolgimento della manifestazione. Siamo sicuri dell’esito altrettanto positivo dei Campionati Italiani a cronometro, nuovamente in Piemonte, territorio di forte vocazione sportiva e sempre più al centro del panorama ciclistico nazionale”.

Luca Bianco

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni