Basket: la Akronos Moncalieri presenta la rosa e il campionato

Basket News Sport Femminile

Pubblicato il: 20/09/2018



Manca ormai poco tempo al debutto dell’Akronos Moncalieri nel campionato di serie A2 femminile di pallacanestro, la cui prima giornata è in programma domenica 30 settembre. A dieci giorni dall’esordio contro Carugate la squadra si è presentata ufficialmente, anche se molti hanno avuto già la possibilità di vederla in campo in occasione delle recenti amichevoli. La società ha deciso di confermare praticamente in blocco il gruppo di giocatrici che al termine della passata stagione ha conquistato una splendida promozione in nella serie cadetta. Al gruppo ormai consolidato si sono aggiunte Stefanie Grigoleit, ala tedesca classe ’89 con all’attivo diverse presenze nella Nazionale maggiore, Arianna Landi, campionessa d’Italia con Lucca nella stagione 2016/2017, e Ilenia Cordola, medaglia d’argento agli Europei 2016 con la nazionale italiana under 20. Il risultato è un roster decisamente giovane nel quale figurano diverse ragazze cresciute nel vivaio della società. Al timone della squadra ci sono sempre Paolo Terzolo e il suo “vice” Lorenzo Logallo, mentre lo staff ha acquisito quattro “volti nuovi”: Lara Pozzato, assistente allenatore, Stefano Lovisolo e Andrea Vercelli, rispettivamente preparatore fisico e fisioterapista, e Renato Caputo, nuovo team manager.

Nel girone “nord” del campionato l’Akronos Moncalieri affronterà Milano, Crema, Varese, Albino, Costa Masnaga, Carugate, Vicenza, Alpo, Marghera, Ponzano, San Martino, Udine, le due squadre di Bolzano e Castelnuovo Scrivia, unica formazione piemontese. La formula del campionato prevede una regular season con girone all’italiana e partite di andata e ritorno, al termine della quale le prime otto classificate disputano i playoff. La vincitrice della finale playoff è direttamente promossa in A1, mentre la perdente avrà la possibilità di salire in A1 sfidando la perdente del playout di A1. Le ultime due classificate al termine della regular season retrocederanno in serie B, mentre altre quattro squadre disputeranno i playout incrociati tra girone nord e sud.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni