Mondiali Junior e Under 23, grande successo e un possibile arrivederci al 2019

Canoa News

Pubblicato il: 22/07/2018



Allo Stadio della Canoa di Ivrea è calato il sipario sui Campionati Mondiali Giovanili di canoa slalom e l’Italia ha chiuso la rassegna iridata in grande stile raccogliendo altre due medaglie. D’oro quella conquistata da Jakob Weger nel K1 Under 23; d’argento quella messa al collo da Marta Bertoncelli nel C1 Junior. Il 20enne altoatesino di Merano ha chiuso in 77”22 una discesa perfetta, precedendo per soli quattro centesimi il britannico Bradley Forbes Cryans (77”26). Più staccato lo svedese Erik Holmer, bronzo in 80”85. “Ero già soddisfatto per aver raggiunto la finale, a quel punto ho pensato solo a fare la mia gara e a divertirmi” ha commentato Weger, “avevo buone sensazioni ma non immaginavo di poter vincere; un grandissimo risultato, che mi dà carica per il futuro”. Da segnalare la presenza in finale del torinese Davide Ghisetti, poi sfortunato con un salto di porta e un tocco di palina.

Nella finale della canadese monoposto Junior Marta Bertoncelli ha invece vinto l’argento con il tempo di 101”24 e un tocco di palina – penalità di 2 secondi – alla terzultima porta, preceduta di 8 decimi scarsi dalla ceca Gabriela Satkova (100”45) e davanti alla slovacca Sona Stanovska (104”55). “La felicità per aver vinto questa medaglia mondiale in casa è davvero enorme” ha dichiarato a fine gara la 17enne di Ferrara, bronzo iridato lo scorso anno a Bratislava, “sono scesa in acqua consapevole di poter far bene ma non pensavo a una gara del genere. Peccato per quel tocco di porta nel finale, ma sono davvero contenta per me, per la mia famiglia e per tutti i tecnici”.

Nella C1 femminile Under 23 si è imposta l’austriaca Nadine Weratschnig, davanti alla britannica Kimberley Woods e all’australiana Noemie Fox. Nel K1 Junior titolo al ceco Jan Barta, seguito dal francese Anatole Delassus e dall’altro ceco Toms Zima. La nazionale azzurra chiude i Mondiali di Ivrea con 7 medaglie – 2 d’oro, 4 d’argento e 1 di bronzo – e con il quarto posto assoluto nel medagliere, alle spalle di Repubblica Ceca, Francia e Spagna. Da ricordare i numeri della manifestazione, con 450 atleti impegnati in rappresentanza di 52 nazioni.

“Un bilancio positivo in termini di risultati, di numeri e organizzazione” è il commento – in estrema sintesi – degli organizzatori e degli addetti ai lavori. Guardando al futuro, Ivrea sarà sede dei Mondiali Junior e Under 23 di canoa slalom nel 2022, ma già nel 2020 ospiterà gli Europei assoluti di Discesa. E, notizia di oggi, l’evento iridato appena concluso potrebbe tornare sulla Dora Baltea già nella prossima stagione. Sarà infatti valutata la possibilità di avanzare la candidatura, dal momento che pochi giorni fa Rio de Janeiro ha ufficialmente rinunciato all’organizzazione.

Visita il sito ufficiale della manifestazione

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni