Pallanuoto: la Torino 81 riparte dalle sue “colonne”

News Pallanuoto

Pubblicato il: 21/07/2018



Con i propri atleti master impegnati nella difesa del titolo ai campionati italiani di categoria e tanti ragazzi del vivaio in trasferta a Belgrado per una settimana di allenamenti e partite in una delle capitali della pallanuoto mondiale, la Reale Mutua Torino 81 Iren sta naturalmente pensando al presente e al futuro della sua prima squadra, che a novembre ripartirà dalla serie A2 dopo la retrocessione maturata al termine dell’ultimo campionato di A1. In settimana la società ha annunciato due conferme molto importanti, quelle cioè di Ivan Vuksanovic e del capitano Emanuele Azzi.

pallanuoto - Torino 81

“Due atleti che hanno sempre dimostrato la loro professionalità dentro e fuori dalla vasca, due atleti dal cuore sempre più gialloblu” si legge nel comunicato della squadra; e non potrebbe essere altrimenti. Ivan, classe 1981, centrovasca serbo e grande finalizzatore, è approdato a Torino nella stagione 2010/2011; Emanuele, torinese e giocatore universale, classe 1991, vi militava già da un anno. Con loro due in campo la Torino 81 ha raggiunto la finale di A2 nel 2011 e nel 2016, conquistando in quest’ultima la promozione in A1. Ivan Vuksanovic è inoltre tecnico nel settore giovanile.

Rispetto alla passata stagione non ci saranno più gli stranieri Boris Pavlovic e Reuel D’Souza e neppure Francesco Gaffuri. Sono partiti, inoltre, Daniel Presciutti e Christian Gandini, con destinazione Catania e Salerno rispettivamente. La rosa è in fase di definizione ma potrà sicuramente contare sul gruppo di torinesi cresciuti nel vivaio della società attraverso le varie categorie giovanili. “Per tutti i nostri ragazzi l’A1 è stata un’esperienza molto importante, oltre che un premio per il bel lavoro svolto e per la loro crescita dimostrata negli anni” sottolinea coach Simone Aversa, “ripartiremo dall’A2, con la volontà di disputare un campionato da protagonisti”.

Luca Bianco

Foto di Tonello Abozzi

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni