Ginnastica Ritmica: tre titoli italiani e altre due medaglie per Eurogymnica

Ginnastica Ritmica News Sport Femminile

Pubblicato il: 24/04/2018



Dopo la stagione dei successi in campo regionale è iniziata per Eurogymnica quella delle soddisfazioni nazionali. A Forlì, sede del Campionato Italiano Gold Junior e Senior di ginnastica ritmica, la società torinese ha raccolto una medaglia d’oro con Nina Corradini (categoria Junior 3) e una di bronzo con Alessia Leone (Junior 2). Entrambe le ginnaste si erano aggiudicate la fase interregionale e nello scorso fine settimana hanno condotto la gara fin dalle qualificazioni, proponendo esercizi di elevato livello tecnico senza per questo commettere errori. Oltre alle due medaglie nel concorso generale le due azzurrine sono salite anche sul podio di specialità; due volte Nina, prima al nastro e seconda al cerchio, una volta Alessia, prima con la palla.

Ottima con le clavette (14,000) e al nastro (13,550), Alessia Leone ha firmato il capolavoro con la palla, conquistando 14,950 punti e con essi il titolo italiano di specialità, il secondo in due anni dopo quello al nastro del 2017. Seconda dopo tre attrezzi è quindi approdata all’esercizio finale con il cerchio (13,250), dove l’unica imprecisione della giornata l’ha fatta scivolare al terzo posto alle spalle di Sofia Raffaeli (Fabriano) e Camilla De Luca (Aurora Fano), davanti a lei per un soffio.

Nina Corradini, atleta romana tesserata da quest’anno per EG, ha invece aperto la gara con il titolo italiano di specialità al nastro (15,600), raggiungendo score importanti anche alla palla (15,250) e alle clavette (15,800). Entrata in finale con il primo punteggio, ha poi totalizzato 16,250 punti al cerchio, conquistando un’altra medaglia di specialità – d’argento – alle spalle Eva Gherardi (Armonia d’Abruzzo, 16,300). Nella classifica generale Nina ha preceduto la stessa Gherardi e Talisa Torretti (Fabriano).

Da segnalare – per quanto riguarda Eurogymnica – anche il settimo posto di Gaia Garoffolo tra le Junior 3. Nonostante qualche sbavatura Gaia ha raggiunto la finale al cerchio, un piazzamento sicuramente importante. “Il Campionato Italiano Gold è forse quello più importante nella nostra disciplina, perché costringe le ginnaste a essere complete dal punto di vista tecnico per maneggiare tutti gli attrezzi tipici della ritmica” si legge nel comunicato della società torinese, “anche per questo motivo la soddisfazione è grande, sia per il risultato in sé sia per le prospettive di maglia azzurra che può aprire”.

Foto di Matildio Paccotti

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni