Volley: il derby di Pasquetta è del CUS Collegno. Chieri ’76 battuto al tie break

News Pallavolo Sport Femminile

Pubblicato il: 02/04/2018



Che Torino abbia voglia di pallacanestro si sa da tempo. Ma stasera, proprio nel suo tempio di basket, Torino si è scoperta appassionata anche di pallavolo. Più di 1500 persone sono entrate al PalaRuffini per assistere al derby vinto dal Barricalla CUS Collegno Volley sul Fenera Chieri ’76, penultima giornata di regular season del campionato di serie A2 femminile. Primo anello e bordo campo gremiti e tanta gente anche nelle tribune più alte, per applaudire una partita bellissima per agonismo e intensità.

Collegno ha vinto 3-2 (parziali 25-22 25-20 21-25 24-26 15-10); ha comandato nei primi due set e non si è persa d’animo quando Chieri ha riaperto l’incontro con un ottimo terzo parziale. Ha ceduto anche il quarto, recuperando però uno svantaggio importante nel finale dimostrando di essere assolutamente attaccata alla partita. E al tie break ha avuto quel minimo di lucidità in più necessario per portare a casa l’incontro.

Davvero ottima nei primi due set la difesa delle cussine, capaci di leggere in anticipo i giochi avversari, di murare e farsi trovare pronte sulla maggior parte degli attacchi chieresi. Pochissimi errori e varietà di soluzioni in fase offensiva hanno completato due parziali perfetti per la squadra di coach Michele Marchiaro. Poi le biancoblu guidate da Luca Secchi hanno cambiato marcia, trovato solidità in difesa, continuità e “pesantezza di colpi” in attacco; hanno così riaperto la partita, pur rischiando qualcosa alla fine del quarto set, e rimandato l’epilogo al tie break.

“Bisogna innanzitutto sottolineare il contesto nel quale abbiamo giocato” commenta coach Machiaro, “l’atmosfera e l’entusiasmo del nostro pubblico ci hanno dato una mano per vincere. Avevamo preparato bene la sfida e siamo riusciti a prendere le misure al loro cambio di palleggiatore. Poi Chieri è cresciuta, ha limitato molto gli errori e con l’ingresso in campo di Mezzi ha trovato più equilibrio in difesa e ricezione. Nel quinto set abbiamo ripreso a giocare con tranquillità e raccolto due punti ovviamente molto importanti”.

“Abbiamo perso i primi due set per demeriti nostri ma anche per meriti del CUS, che non ha sbagliato davvero nulla” è l’analisi di coach Secchi, “noi abbiamo commesso tanti errori e ci siamo fatti murare più volte, raccogliendo sicuramente tanti spunti sugli aspetti da migliorare. Poi siamo riusciti a far girare la partita e dar vita a una battaglia, che al di là del risultato penso sia stata un buon test in vista dei playoff”.

Da sottolineare la prova di Fiorio, 20 punti molti dei quali nelle fasi conclusive e cruciali della partita; 17 punti per Agostinetto e Gobbo. Top scorer del match è Manfredini, con 21 punti; 19 per Akrari, 17 per Middleborn. In classifica il CUS Collegno è ottavo a pari punti con Orvieto e con un punto di margine su Ravenna; è ora atteso ora dalla trasferta di Marsala. Chieri, sesta a una lunghezza dal quarto posto, chiuderà la regular season in casa contro Soverato.

La cronaca della partita
Primo set molto equilibrato fino a metà, poi allungo leggero ma decisivo del CUS che approfitta di un paio di errori dell’attacco chierese per prendere tre-quattro punti di margine; vantaggio che mantiene fino alla fine del set, concluso 25-22. Secondo parziale punto a punto all’inizio, poi sempre condotto da Collegno grazie a muri, pallonetti e qualche errore di troppo da parte del Fenera, costretto ad arrendersi 25-20. Chieri si scuote nel terzo set, trova efficacia in attacco e riesce a scardinare più volte la difesa avversaria. Il CUS, al contrario, non riesce più a far male e perde terreno nella seconda metà della frazione, finendo per perderla 21-25. In apertura di quarto set si rivede il copione dei primi due parziali, ma le biancoblu reagiscono in fretta e raggiungono la parità a quota 14. Passano quindi in vantaggio e allungano fino al 17-21, ma una difesa perfetta delle cussine rimette tutto in discussione. Sorpasso CUS sul 22-21 e finale punto a punto. Set point Fenera annullato da Fiorio; la seconda palla set è quella buona e De Lellis chiude a muro. Tie break molto equilibrato, con qualche errore da entrambe le parti dettato probabilmente da un po’ di stanchezza e tensione. Collegno allunga dopo il cambio campo e si procura cinque match point; il secondo è schiacciato a terra da Fiorio e vale i due punti.

Luca Bianco

Barricalla CUS Collegno Volley – Fenera Chieri ’76 3-2 (25-22 25-20 21-25 24-26 15-10)
CUS: Morolli 4, Agostinetto 17, Gobbo 17, Pastorello 6, Fiorio 20, Schlegel 10; Lanzini (L); Courroux, Poser 1, Vikshi 1, Brussino 1, Migliorin 1. N.e. Fragonas, Colamartino (2L). All. Marchiaro; 2° Bonessa.
Chieri: Colombano, Manfredini 21, Middleborn 17, Akrari 19, Angelina 8, Perinelli 9; Bresciani(L); De Lellis 4, Moretto, Mezzi 7. N.e. Lualdi, Salvi, Sandrone. All. Secchi; 2° Sinibaldi.
Arbitri: Piubelli di Soave e Giardini di Verona.
Note: prima della gara sono il Cus ha premiato Mauro Berruto e Gianlorenzo Blengini. Durata set: 28’, 26’, 27’, 31’, 16’. Errori in battuta: 5-12. Ace: 2-5. Ricezione positiva: 54%-57%. Ricezione perfetta: 27%-23%. Positività in attacco: 27%-29%. Errori in attacco: 12-17. Muri vincenti: 17-12.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni