Basket: la Fiat Torino perde ancora. Pistoia vince al PalaRuffini

Basket News

Pubblicato il: 31/03/2018



Due punti pesanti per The Flexx Pistoia in chiave salvezza, due punti persi per la Fiat Torino nella corsa verso i playoff. La Fiat inciampa per la settima volta in nove giornate del girone di ritorno e con un primo quarto pessimo spiana la strada ai toscani, che espugnano il PalaRuffini con il punteggio di 77-84 (parziali 11-31 16-12 28-20 22-21). I gialloblu hanno pagato un avvio di partita “molle” in difesa, lento e senza idee in attacco, puniti dalle triple di Mian e McGee e dai propri errori nelle conclusioni apparentemente più banali. Sotto di 25 punti nella prima metà della seconda frazione sono finalmente entrati in partita e hanno progressivamente ridotto lo svantaggio, semplicemente migliorando l’applicazione difensiva e trovando un minimo di continuità al tiro, spinti da Garrett e soprattutto da Poeta. Si sono così riportati a un solo possesso di distacco e per diversi minuti sono rimasti a contatto, perdendo nuovamente terreno nel finale.

A livello statistico pesano le 10 triple a 4 in favore di Pistoia, un dato costruito in pratica nel solo primo quarto. Simili le percentuali dal campo, con i padroni abbastanza precisi in lunetta (80%), dove si sono trovati ben 29 volte. Ospiti avanti anche nel conto dei rimbalzi, ma più che il numero finale ha inciso quello del quarto periodo, nel quale i gialloblu hanno concesso un paio di extra-possessi decisivi per ridare ossigeno ai toscani nella volata finale.

Per la Fiat Torino molto bene Poeta e Garrett, autori di 20 e 19 punti rispettivamente e protagonisti dei parziali che hanno rimesso in carreggiata la squadra. In doppia cifra con alcune giocate degne di nota anche Vujacic (10), mentre Mbakwe si è fermato a 9 punti con 7 rimbalzi in 22 minuti di impiego sul parquet. Nervoso e impreciso Blue. Pistoia si è affidata ai suoi tiratori perimetrali McGee e Mian, 17 punti a testa con 4 su 6 e 5 su 8 dall’arco rispettivamente. 12 punti per Moore e per Ivanov, ex della partita e importante presenza sotto canestro.

Torino non ha praticamente giocato nei primi 15 minuti. Ha lasciato spazio ai tiratori avversari, non ha trovato né transizione né circolazione di palla e ha forzato conclusioni. 6 triple a 0, 8 assist a 1, 65 per cento dal campo contro il 12, in un primo quarto chiuso avanti di venti lunghezze da Pistoia. Toscani padroni del campo anche nei primi minuti del secondo periodo e capaci di portarsi sul 13-38. Dopo circa 15 minuti Torino ha iniziato a difendere e pur non trovando tanti canestri – 27-43 lo score a metà gara – è riuscita a cambiare l’inerzia della partita.

Nella ripresa la Fiat si è riavvicinata con un break di 16-5 propiziato da Poeta. Gli ospiti si sono riorganizzati con un time out e sono tornati in doppia cifra di vantaggio. A questo punto è stato coach Galbiati a interrompere il gioco e al rientro in campo i padroni di casa sono risaliti fino al 55-63 della mezzora. Altro break torinese in apertura di quarto quarto e distacco quasi completamente ricucito (62-65). Finale punto a punto, quindi, con i gialloblu incapaci però di pareggiare e portarsi avanti; “colpevoli”, anzi, di un paio di distrazioni decisive per consegnare i due punti a Pistoia. Torino vede allontanarsi un poco i playoff, traguardo che al termine del girone di andata sembrava ampiamente alla portata.

Luca Bianco

Fiat Torino – The Flexx Pistoia 77-84 (11-31 16-12 28-20 22-21)
Torino: Blue 3, Garrett 19, Colo, Vujacic 10, Poeta 20, Washington 5, Mazzola 6, Pelle 5, Tourè ne, Mbakwe 9, Akoua ne, Stodo ne; all. Galbiati
Pistoia: Della Rosa, McGee 17, Barbon, Laquintana 6, Mian 17, Gaspardo 9, Magro 6, Bond 5, Moore 12, Ivanov 12, Onuoha; all. Esposito

Statistiche complete a questo link

Risultati e classifica delle serie A a questo link

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni