Thai Boxe Mania, i risultati dell’edizione 2018

Muay Thai News

Pubblicato il: 28/01/2018



Al PalaRuffini di Torino si è svolta ieri sera la nona edizione di Thai Boxe Mania. Serata di thai boxe e arti marziali, di sport e spettacolo, che non ha deluso le aspettative dei numerosi spettatori presenti. Una manifestazione di livello tecnico internazionale che grazie alla Barbuto Promotion regala uno spettacolo a 360 gradi, tra combattimenti, musica, coreografie e giochi di luci. 15 incontri di “Prestige Pre-card” hanno aperto alle 17 Thai Boxe Mania; incontri dedicati ai fighter meno esperti e alle giovani promesse della thai boxe, tra cui gli atleti di casa allievi del maestro Carlo Barbuto alla Thai Boxe Torino. Spiccano i nomi dei debuttanti Serena Chiarantano e Cristian Delmastro, vittoriosi nei rispettivi match contro Cornelia Pratis e Andrea De Masi.

In un crescendo di entusiasmo è iniziato verso le 20 il “Galà” di Thai Boxe Mania, con sei incontri di rilievo internazionale. Lo show si è aperto con la vittoria del francese Damien Cazambo sul marocchino Ismail Zahir, per decisione medica. A seguire il turno del torinese d’adozione Michele Mastromatteo, alla sua terza partecipazione a Thai Boxe Mania, a segno ai punti contro il connazionale Danilo Coda. L’unico match femminile del galà, invece, se l’è aggiudicato Clara Ricignuolo contro la portoghese Elizabeth Vanessa Rodrigues. Sul ring anche Ruben Sciortino e Giuseppe Conti, uno di fronte all’altro in un match di full muay thai molto equilibrato e vinto dal primo. In chiusura di questa seconda parte della serata il successo di Filippo Solheid, atleta di casa anch’egli allenato da Carlo Barbuto, che dopo un match di full muay thai particolarmente intenso si è imposto su Marco Ronchetti.

Dopo le 22 è cominciata l’“International Card”, con la vittoria del lussemburghese Prince Junior, già Campione del Benelux BKBMO 2015, campione del Thai Fight King of Muay Thai e Campione Europeo WKU 2016, e il francese Mathias Phountoucous. Il secondo match, attesissimo, ha visto il fighter italiano Luca Roma contro il franco-algerino Elias Mahmoudì. Un incontro di full muay thai con in palio la cintura di campione del mondo WPMF e conquistato al primo round per KO da Mahmoudì. Niente da fare invece per il beniamino di casa Christian Zahe, in passato già campione del mondo WKN di K-1, vincitore titolo del Super Muay Thai nonché veterano di Thai Boxe Mania. Il fighter allenato da Carlo Barbuto ha perso contro il transalpino Jeremy Payet a causa di un fermo medico al secondo round.

Spettacolo anche per il match di full muay thai chiuso pari merito tra il talentuoso francese Brice Delval e il bielorusso Taksim Petkevich; da ricordare che Delval, in occasione del Thai Fight Italia della scorsa primavera, fu l’unico combattente non thailandese a conquistare la vittoria. Chiusura in grande stile con il primo confronto in assoluto tra Sudsakorn Sor Klinmee e Chingiz Allazov, sotto le regole del fight code rules. Il campione thailandese si è arreso ai punti al forte bielorusso, già campione del mondo A-1 WGP 2014-2015 e campione del mondo WAKO. È così andato in archivio un altro grande successo per Thai Boxe Mania, che tornerà anche il prossimo anno.

da comunicato stampa Thai Boxe Mania

Visita il sito ufficiale di Thai Boxe Mania

Foto di Tonello Abozzi

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni