Patterson ne fa 30 e la Fiat Torino espugna Varese in rimonta

Basket News

Pubblicato il: 14/01/2018



30 punti, 4 rimbalzi e 5 assist per un singolo giocatore sono numeri d’oltreoceano e l’ex Atlanta Hawks Lamar Patterson li ha fatti registrare stasera nella trasferta di Varese, trascinando la Fiat Torino alla decima vittoria stagionale in campionato, nella 15esima e ultima giornata del girone di andata. Vittoria in rimonta per la squadra guidata da Luca Banchi, sotto di 11 lunghezze a metà gara ma anche di cinque possessi sia nel secondo sia nel terzo quarto, e poi avanti 89-92 all’ultima sirena (parziali 22-18 29-22 18-25 20-27). Per buona parte del match Torino ha sofferto la fisicità dei lunghi avversari e non a caso il conto finale dei rimbalzi è stato di 41 a 31 per i padroni di casa (18 a 11 quelli offensivi). Varese ha così sfruttato diversi extra possessi per allungare nei primi 25 minuti, ma nell’ultimo quarto d’ora ha trovato meno soluzioni per mettere in crisi una difesa gialloblu decisamente più solida. Dopo tre partite approcciate nel migliore dei modi Torino è partita “lentamente”, trovando ritmo in attacco e riducendo il numero di palle perse con il passare dei minuti.

Detto dei 30 punti di Patterson, MVP della serata con 6 su 8 da 3 e 8 falli subiti, sono da sottolineare i 18 di Garrett con 5 assist e i 14 di Vujacic; 11 per Okeke con 3 bombe, 10 per Iannuzzi che ancora una volta non ha fatto rimpiangere Mbakwe. La Fiat ha tirato molto bene dall’arco, aspetto sempre più determinante nel gioco della squadra e non soltanto per i tanti punti ricavati ma anche per il modo in cui i torinesi sanno poi aggirare le contromisure avversarie al loro tiro da lontano. Tra i lombardi, invischiati nella zona calda della classifica, spiccano i 20 punti di Okoye con 10 rimbalzi e i 17 di Avramovic; 15 per Ferrero (11 nel secondo quarto), 14 per Pelle, segnati tra primo e terzo periodo. 10 rimbalzi, infine, raccolti da Cain.

In avvio Pelle si fa sentire sotto canestro e nei primi 5 minuti segna 8 punti con 4 rimbalzi offensivi. I gialloblu collezionano 6 palle perse e costringono coach Banchi a chiamare time out sul 15-8. Al rientro in campo infilano un parziale di 7-0 chiuso dalla tripla del pareggio di Garrett. Ancora avanti Varese, con Wells e Okoye per il 22-18 di fine primo quarto. I padroni di casa allungano nella seconda frazione, approfittando della permissiva difesa gialloblu, in difficoltà a rimbalzo e sulle penetrazioni in area. Partita piacevole e giocata su buoni ritmi, con entrambe le squadre che segnano e concedono parecchio. Meglio i lombardi, che volano a cinque possessi e vanno all’intervallo avanti di 11 punti (51-40).

Il match non cambia nelle prime azioni della ripresa, ma a poco a poco la Fiat Torino trova posizione e fisicità sotto canestro. Si riavvicina gradualmente, trovando punti con tutti i suoi giocatori, alternativamente con la solita buona circolazione di palla e con iniziative individuali. Arriva fino al meno 2 (63-61), ma viene respinta da Avramovic sotto di 8 (69-61). Alla mezzora il margine è però di sole 4 lunghezze grazie a un break di Garrett (69-65). Iannuzzi firma il pareggio in avvio di quarto periodo, giocato punto a punto praticamente fino alla sirena. Varese rimane avanti per diversi minuti ma le triple di Patterson, Okeke e Garrett le impediscono di fuggire. Un fantastico gioco da tre punti di Patterson vale il definitivo sorpasso (88-89) e lo stesso numero 13 gialloblu – con Vujacic – mette a segno i liberi della sicurezza.

Statistiche complete della partita a questo link

Classifica a questo link

Foto Diego Barbieri/Fiat Torino

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni