Pattinaggio di Figura: Giada Russo è argento agli Assoluti e vola alle Olimpiadi

News Pattinaggio su ghiaccio

Pubblicato il: 16/12/2017



Assomiglia a un oro la medaglia d’argento conquistata oggi da Giada Russo ai Campionati Italiani Assoluti di pattinaggio artistico. Assomiglia a un oro poiché vinta alle spalle dell’inarrivabile Carolina Kostner e in un contesto di alto livello, e soprattutto perché vale la convocazione alle Olimpiadi Invernali, a Pyeongchang dal 9 al 25 febbraio prossimi. Giada, torinese classe 1997 tesserata per l’Ice Club Torino, ha chiuso al secondo posto sia il programma corto sia in quello lungo, totalizzando 166,16 punti. Davanti a lei, come detto, solo la Kostner (222,34), al nono tricolore della carriera; bronzo per la milanese classe 2001 – padrona di casa – Elisabetta Leccardi (Agorà Skating Team, 154,57). “È stata una gara molto intensa” spiega Giada, “ho cercato di dare il massimo in entrambi i segmenti, interpretando al meglio i programmi che gara dopo gara sento sempre più miei. Conquistare l’argento alle spalle di una grande campionessa come Carolina Kostner mi ha resa orgogliosa di me stessa e del mio lavoro”.

Giada ha dedicato la medaglia ai genitori, “che mi sono sempre stati accanto”, alla sua società e in particolare ai suoi allenatori Claudia Masoero e Edoardo De Bernardis, “che mi hanno supportata in tutti i momenti della mia carriera, fin dall’inizio”. De Bernardis è anche il coreografo delle esibizioni di Giada Russo, che ha pattinato il corto sulle musiche di “Eyes Wide Shut” di Stanley Kubrik e il lungo sulla colonna sonora di “Parla con lei” dello spagnolo Pedro Almodovar (coreografato anche da Andrea Vaturi). Da ricordare, infine, che la pattinatrice torinese ha già all’attivo due titoli italiani, conquistati nel 2015 e nel 2016, e due bronzi.

L’Ice Club Torino chiude un’edizione memorabile dei Campionati Italiani, con l’oro di Lucrezia Beccari e il bronzo di Paolo Balestri tra gli junior e con il titolo della coppia di artistico formata da Sara Carli e Marco Pauletti. Quest’ultimi pattinano insieme soltanto dal maggio scorso, quando il trentino Marco Pauletti, dopo una serie di provini alla ricerca di una partner, ha scelto Sara, 12enne atleta della nazionale e campionessa italiana cadetti élite in carica. In pochi mesi i due hanno raggiunto ottimi risultati, grazie al loro affiatamento e al loro ampio bagaglio tecnico.

Sara e Marco sono allenati da Cristiana e Fabiana Di Natale. A Milano hanno presentato un programma corto pattinato sulle musiche di “Alexander”, coreografato da Matteo Zanni e Edoardo De Bernardis, e un programma lungo sulle musiche de “Il Mago di Oz”, coreografato da Andrea Vaturi. “È stato un campionato ricco di soddisfazioni, culminato oggi con la medaglia di Giada” commentano Claudia Masoero e Edoardo De Bernardis, “è un’ottima pattinatrice, in grado di interpretare al meglio le musiche e di trasmettere emozioni. Il suo impegno e la sua dedizione le hanno fatto conquistare un argento meritato”.

Risultati completi a questo link

Foto di Diego Barbieri

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni