Canottaggio: le medaglie torinesi agli Assoluti

Canottaggio News

Pubblicato il: 05/06/2017



È di 8 titoli italiani e altre 10 medaglie il bilancio del canottaggio piemontese ai Campionati Italiani Assoluti, disputati all’Idroscalo di Milano nel fine settimana. Due giorni di gare senza sosta, dedicate alle categorie Junior, Pesi Leggeri, Senior e Para-Rowing. 99 in tutto gli atleti della nostra regione, in rappresentanza delle società Armida, Esperia, Cerea, CUS Torino, Amici del Fiume, Caprera, Candia 2010 e Cannero.

I titoli
Come detto, 8 barche torinesi si sono piazzate sul primo gradino del podio. Nel singolo femminile ha brillato Kiri Tontodonati (CUS Torino), pochi giorni fa medaglia di bronzo nel doppio agli Europei di Racice in coppia con Stefania Gobbi. Oro tricolore anche per il quattro di coppia del Cerea composto da Pietro Capelli, Emanuele Giacosa, Guido Gravina e Lorenzo Italiano. I torinesi hanno condotto da metà gara fino all’arrivo, respingendo i tentativi di rimonta di CUS Pavia e Elpis Genova e aggiudicandosi il trofeo “Mauro Baccelli”, dedicato al vincitore della specialità. CUS Torino e Cerea protagoniste anche a livello Juniores. L’otto cussino formato da Valentina Gallo, Diletta Diverio, Letizia Tontodonati, Khadija Alajdi El Idrissi, Martina Visintin, Veronica Bumbaca, Morena Perino, Clara Loverso e dal timoniere Haonian Jiang, ha conquistato il titolo davanti a RYC Savoia e SC Varese. Il quattro di coppia del Cerea composto da Achille Benazzo, Andrea Carando, Alberto Zamariola e Leonardo Radice Karoschitz ha superato SC Lario e Velocior 1883, assicurandosi allo stesso tempo il trofeo “Alberto Lupo”.

Gli altri quattro titoli tricolori per Torino e per il Piemonte sono arrivati grazie ai para-rowers di CUS Torino e Armida. Anila Hoxha (CUS) e Arianna Riccucci (Armida) hanno conquistato la medaglia d’oro nel singolo, rispettivamente PR1 e PR2. La stessa Riccucci ha vinto anche il doppio misto PR2 in coppia con Davide Dapretto. Armida prima anche nel GIG a quattro PR3 ID con Umberto Renato Giacone, Alessandro Rossi, Giovanni Rastelli, Margerita Merlo e il timoniere Filippo Cardellino.

Le altre medaglie
Armida sul podio anche tra i Senior con il quattro senza di Matteo Bonetti, Filippo Fornara, Edoardo Lanzavecchia e Cosmin Muscalu, bronzo alle spalle di Marina Militare e Telimar. Seconda piazza invece per il due senza pesi leggeri dell’Esperia (Sara Scamuzzi e Emanuela Di Franco), seguito dalla coppia del Cerea (Eleonora Donato e Benedetta Sertorio). Esperia seconda anche nell’otto, con Alessandro Visentini, Riccardo Italiano, Francesco Pegoraro, Alberto Ravazzani, Lorenzo Galano, Guido Reyneri, Umberto Danusso, Giorgio Tongotti e Alberto Monorchio (timoniere). Il team torinese si è posizionato dietro il Rowing Genovese e davanti al CUS Pavia. A livello Junior medaglia d’argento nel singolo per Silvia Crosio (Amicdel Fiume), dietro a Giulia Mignemi (CT Aetna) e Laura Pagnoncelli (SC Tritium). Secondi nel due senza il Cerea (Andrea Carando, Alberto Vincenti), tra CN Stabia e Moto Guzzi, e il CUS Torino (Khadija Alajdi El Idrissi, Letizia Tontodonati), tra Garda Salò e Moltrasio. Terzo gradino del podio per il quattro senza del CUS Torino (Valentina Gallo, Diletta Diverio, Veronica Bumbaca, Martina Visintin), alle spalle di CC Aniene e RYC Savoia.

Medaglie torinesi anche nel para-rowing. Nel GIG a quattro PR3 ID l’Armida ha preso anche il bronzo grazie a Lorenzo Sforza, Francesco Faiella, Sarah El Laban, Riccardo Scappatura e Francesca Grillo (timoniere). Nel quattro misto PR3 ID la stessa società torinese ha raccolto l’argento alle spalle della Canottieri Gavirate, con Matteo Bianchi, Matteo Bongiovanni, Andrea Appendino, Marta Casetta e Francesca D’Emilio (timoniere).

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni