Taekwondo: due giorni di “Poomse” a Torino

News Taekwondo

Pubblicato il: 08/03/2017



Poomse (pronuncia “pumse”) è il termine internazionale che in italiano si traduce in “forme”, specialità del taekwondo parallela e complementare al combattimento, senza contatto e basata su movimenti che simulano attacchi e parate. Ecco perché a Torino, nell’ambiente del taekwondo, quello alle porte è stato ribattezzato “un week end di Poomse”; perché tra sabato e domenica il palazzetto Le Cupole ospiterà due eventi di forme. La prima giornata sarà dedicata a uno stage con il Maestro Andrea Notaro, la seconda al Campionato Interregionale di categoria.

“Abbiamo voluto iniziare il nuovo quadriennio olimpico organizzando una grande manifestazione” spiega Edoardo Greco, Presidente del Comitato Regionale della FITA, “Torino ha già accolto in passato importanti eventi, tra cui i Mondiali Master e Universitari e i Campionati Italiani del 2015, e lavoreremo per proseguire questa tradizione di appuntamenti internazionali”.

Lo stage di sabato, in programma nel pomeriggio, vedrà impegnati 180 atleti in rappresentanza di 19 società provenienti da 8 regioni. Come detto sarà guidato da Andrea Notaro, Direttore Tecnico della nazionale italiana di forme e atleta plurititolato a livello italiano e internazionale (anche nel combattimento).

La domenica spazio invece al Campionato Interregionale di forme; quattro campi di gara, 420 atleti tesserati per 37 società sportive in arrivo da Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Sardegna, Toscana, Campania, Friuli Venezia Giulia, Sicilia e, naturalmente, Piemonte. Per quanto riguarda la nostra regione saranno presenti 12 società, tra cui le torinesi Centro Sportivo Orbassano, Annozero, Stone Age, Taekwondo Dragon, New Gym Tonic e Torino Taekwondo Union.

Il programma si aprirà alle 9 con le categorie giovanili, mentre al pomeriggio dalle 13.30 saliranno sui quattro campi di gara Junior, Senior A e B e Master. A chiudere i due turni ci saranno le competizioni di freestyle. Quest’ultima è una specialità relativamente recente, che utilizza le posizioni classiche e tradizionali delle forme “fondendole” per creare un esercizio coreografico da eseguire con la musica.

Tra i nomi “illustri” dei partecipanti segnaliamo quelli di Nadir Giunchi e Roberto Boghi, entrambi emiliani e appartenenti alla categoria Senior B, rispettivamente campione e vicecampione italiano con varie presenze in gare internazionali. Così come il torinese Christian Pejretti e l’alessandrino Antonio Paoletti, anch’essi cinture nere e rispettivamente Senior B e Master. Per quanto riguarda le categorie giovanili, il Campionato Interregionale sarà prova di qualificazione al Trofeo Kinder CONI, importante manifestazione internazionale in calendario nel mese di maggio.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni