Tennis in Carrozzina: il Master del Circuito Open a Paiardi e Ari/D’Imperio

News Tennis in Carrozzina

Pubblicato il: 17/10/2016


tennis in carrozzina - Circuito Open

Sono stati gli atleti di casa (ASD Sport Happenings) a firmare gli atti decisivi del Master del Circuito Open andati in scena da venerdì a ieri sui bellissimi campi del Circolo GonettaGo di San Carlo Canavese. In singolare la vittoria è andata infatti a Luca Paiardi che ha superato nel derby il compagno di società Pietro D’Imperio. Partenza equilibrata nel primo set (3-3), poi strappo in avanti di Paiardi, nell’occasione più efficace del rivale, per il 6-3 di sigillo. Nella seconda frazione il torinese è salito sul 4-1 e dopo un tentativo di rientro del bolognese che veste i suoi stessi colori (4-2) ha messo a segno i due giochi decisivi, quelli per il 6-2: “Sono molto contento dell’affermazione odierna – ha detto a caldo – perché lo scorso anno mi ero fermato proprio in finale. Oggi ho giocato bene e dopo essermi sciolto nella fase centrale della prima parte di gara sono riuscito a tenere alti i ritmi. Ora farò ancora qualche futures in giro per l’Europa ma già penso agli allenamenti invernali in vista della prossima stagione. Un Master che ha ribadito l’ottima organizzazione e si è disputato in una bellissima location”.

“Chi vince ha sempre ragione – ha detto invece D’Imperio – e Luca si è preso subito la rivincita dell’ultima partita che era andata in scena al Poggio Agrisport. Oggi ha giocato meglio e ha meritato. Un plauso anche mio a chi ha messo in piedi il circuito e all’intero staff di Sport Happenings. La mia crescita tecnica è dovuta al connubio nato con lo stesso organismo”. Un D’Imperio che si è subito riscattato in doppio, dove ha conquistato il titolo a fianco di Ari AbdelAkim. Per loro una netta vittoria (6-1 6-0) contro il tandem formato da Miele e Danila, portacolori della società Sfide: “Solo un po’ di pausa sul 2-0 del secondo set – ha precisato D’Imperio – ma siamo stati bravi a superare il momento e chiudere senza ulteriori affanni. Ari ha giocato un match quasi perfetto sostenendomi dal primo all’ultimo quindici”.

Ottimo il bilancio finale del Circuito che si è espresso attraverso il Master sopra descritto e le precedenti tre tappe al CT Biella, al CH4 Sporting Club Italgas di Torino e al Poggio Agrisport di Poirino: “L’obiettivo – ha precisato al termine Margherita Vigliano, presidente di Sport Happenings – era quello di consolidare il Circuito facendolo sempre più conoscere su scala regionale e nazionale. Inoltre far conservare, attraverso i punti conquistati nei diversi appuntamenti, delle buone classifiche ai nostri giocatori e sensibilizzare l’ambiente sul valore generale e sportivo del nostro movimento. Direi che siamo riusciti a centrarlo anche grazie al costante sostegno degli sponsor e al nostro impegno. Uno staff che si avvale delle figure centrali di Carla Bechis e Antonella Conti e cresce di stagione in stagione”.

Tra i momenti legati alla manifestazione intesa nel suo complesso anche una mostra fotografica che troverà prossima esternazione e le riprese video che daranno ulteriore visibilità al tutto. Tra i sempre presenti, la Regione Piemonte che ha avuto nell’assessore allo sport Giovanni Maria Ferraris un caldo sostenitore: “Crediamo nello sport per tutti – ha sottolineato durante le premiazioni – e nel valore assoluto di eventi come questo. Altresì in strutture che si pongono all’avanguardia per fruibilità ed efficienza e la GonettaGo ne fa parte a pieno titolo. Sono rimasto inoltre colpito dal livello tecnico espresso dai partecipanti al Master e alle diverse tappe stagionali del Circuito”. E già si pensa alla prossima stagione. Intanto oggi, per ulteriore soddisfazione del comparto organizzativo, sugli stessi campi è andata in “onda” una tappa del Winter Tour, circuito di tennis amatoriale che ha sempre nell’ASD Sport Happenings il proprio cuore pulsante.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni