Tennis: Vavassori, impresa riuscita a Como

News Tennis

Pubblicato il: 29/08/2016


Andrea Vavassori al servizio

Era l’unico azzurro rimasto in gara nel tabellone di qualificazione del Challenger da 42.500 euro di Como, il 21enne torinese Andrea Vavassori. Importante l’obiettivo di un’ancora giovanissima e tutta da definire carriera, quello dell’ingresso per la prima volta passando dall’anticamera del draw preliminare nel tabellone principale di un Challenger. Dalla parte opposta della rete un ostacolo difficile, rappresentato dal tedesco Jeremy Jahn, numero 1 delle qualificazioni ed attuale numero 269 del ranking mondiale (best ranking fatto registrare la scorsa settimana).
Vavassori ha giocato una gran partita uscendo vincitore dopo oltre 2 ore di battaglia con lo score di 7-5 5-7 7-5. Da mettere negli annali della personale bacheca dei ricordi il salvataggio sul 4-5 del set decisivo di 6 match point.
Ora tornerà in campo nel 1° turno del Challenger comasco, con la consapevolezza, lui che attualmente è n° 640 Atp, di aver fatto un altro piccolo passo verso quel tennis professionistico cui giustamente aspira, in ragione dei mezzi di cui dispone e dell’ancora poca esperienza a questi livelli che ha potuto mettere in cascina. Troverà l’egiziano Mohamed Safwat.
Nel tabellone principale ha esordito questa mattina il biellese Stefano Napolitano, che poco ha potuto contro il giapponese Taro Daniel, numero 3 del draw e ostacolo difficile da superare. Il nipponico si è imposto 6-4 6-1. Domani toccherà anche al torinese Lorenzo Sonego, che ha pescato all’esordio il numero 1 della contesa, Gerald Melzer, n° 91 Atp.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni