Sledge Hockey: a Torino vince il Canada

Ice Sledge Hockey News

Pubblicato il: 13/12/2015


sledge hockey - Canada

Il Canada si è aggiudicato il Torneo Internazionale di Ice Sledge Hockey, iniziato lunedì e conclusosi ieri al PalaTazzoli di Torino. I vicecampioni del mondo, bronzo ai Giochi Invernali di Sochi, hanno confermato ottima organizzazione, tecnica individuale e velocità anche nella finale contro l’Italia, superando gli azzurri con il punteggio di 7-1. Nella finale per il terzo posto si è invece imposta la Corea del Sud, che ha battuto la Norvegia ai rigori dopo il 3-3 dei tempi regolamentari e dell’overtime.

Canada – Italia 7-1 (1-0 4-0 2-1)
Il copione del match è quello previsto, con il Canada a condurre il gioco e creare più occasioni e l’Italia a contenere. L’equilibrio iniziale viene rotto dopo quasi minuti da Tyler McGregor, miglior realizzatore della competizione con 10 centri, che mette a segno il gol dell’1-0. Gli azzurri approfittano di un power play e si rendono pericolosi, ma la difesa ospite fa buona guardia. Due pali e qualche intervento di Santino Stillitano, invece, salvano la nazionale azzurra dallo 0-2.

Raddoppio che però arriva in apertura di seconda frazione. I canadesi spingono trovando la rete ancora con McGregor, dopo meno di due minuti. Il terzo gol porta la firma del capitano Greg Westlake, oro a Torino nel 2006, che recupera il disco e conclude in rete un contropiede solitario. È lo stesso Westlake a insaccare il 4-0 con un gran tiro e prima dell’intervallo il Canada arrotonda in mischia con Sholomicki.

Nel terzo periodo, a incontro ormai deciso, l’Italia non molla e trova il gol con Gianluigi Rosa; immediata la replica dei biancorossi, che chiudono la sfida con McGregor e Brad Bowden. “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile” è il commento di Mirko Bianchi, “vice” di coach Massimo Da Rin, “in questo momento il Canada è un gradino sopra di noi e l’ha dimostrato in pista. In ogni caso, aver affrontato una nazionale di questo calibro due volte in una settimana ci ha permesso di acquisire esperienza e ci consentirà di lavorare sui nostri errori”.

“Il bilancio del torneo è decisamente positivo” prosegue Mirko Bianchi, “la squadra ha giocato bene tutti gli incontri disputati nonostante le assenze importanti e ha avuto la conferma di poter puntare anche sui ragazzi più giovani e alle prime esperienze internazionali. Per quanto riguarda invece gli appuntamenti della nostra nazionale nel 2016, al di là dei raduni che teniamo con cadenza mensile, giocheremo un quadrangolare in Giappone con Repubblica Ceca, Corea del Sud e ovviamente Giappone. A breve, infine, ci comunicheranno se verranno organizzati gli Europei”.

Corea del Sud – Norvegia 4-3 (1-1 2-1 0-1 0-0 rig.)
Dopo la vittoria all’overtime nell’incontro del girone, la Corea piega nuovamente la Norvegia dopo il termine dei tempi regolamentari. Questa volta sono però i rigori a decidere la sfida, decisamente equilibrata e combattuta come dimostra il 3-3 alla sirena dei 50 minuti di gioco e l’andamento delle reti (1-0 Norvegia, 2-1 Corea, 3-2 Norvegia e pareggio Corea). Tripletta del veterano Pedersen tra gli scandinavi; per gli asiatici doppietta di Seung Hwan Jung e marcatura di Young Jae Cho, autore del gol vittoria.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni