Ciclismo: week end in bici con la Granfondo Internazionale Torino

Ciclismo News

Pubblicato il: 03/09/2015


ciclismo - Granfondo Internazionale Torino

ciclismo - Granfondo Internazionale Torino“Non ci sono campioni ma campioni di passione”. Può essere riassunto con queste parole lo spirito della Granfondo Internazionale Torino, manifestazione in programma domenica che verrà anticipata da una due giorni ricca di eventi. Quasi tremila atleti italiani e provenienti da diversi paesi europei, di ogni età e livello tecnico (presenti anche alcuni ex professionisti), si schiereranno verso le otto del mattino in piazza Castello e dopo aver attraversato 42 comuni del torinese, del Roero e del Monferrato, taglieranno il traguardo posto sul piazzale della Basilica di Superga.

Due i percorsi della Granfondo Internazionale, il medio da 110 kilometri (1400 metri di dislivello complessivo) e il lungo da 158 km (dislivello 2400 m). “Non è una corsa in bicicletta ma una pedalata nella storia, nella cultura e nella tradizione” ha affermato Vittorio Mevio, organizzatore della corsa, durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento, “la gara è un modo per valorizzare il territorio; agonismo e competizione sono in secondo piano, l’importante è divertirsi e godersi un percorso mozzafiato”.

“Il ringraziamento va ovviamente ai paesi e alle città coinvolte, ai sindaci, alle organizzazioni del territorio e ai moltissimi volontari” prosegue Vittorio Mevio, “e ovviamente all’assessore, che ha creduto al progetto e che un anno e mezzo fa ha dato l’ok per la realizzazione”.

La Granfondo Internazionale, alla prima edizione, sarà anticipata da due giornate di folklore ed eventi gastronomici da mattina a sera. Venerdì alle 14 aprirà il villaggio, mentre sabato le attività andranno avanti per tutto il giorno. Domenica la partenza alle 8; alle 9,30 la Bimbinbici, alla mezza il pasta party e nel pomeriggio le premiazioni.

Alla conferenza della mattinata ha partecipato anche l’Assessore allo Sport della città Stefano Gallo, che ha ricordato come nel 2015 Torino abbia ospitato in tema di ciclismo anche i Campionati Italiani Assoluti e la partenza dell’ultima tappa del Giro d’Italia.

“Tutti gareggeranno con la stessa maglia e nel pacco gara troveranno una targhetta e una borraccia da collezione” conclude Mevio, “oltre a quelli per i primi classificati distribuiremo anche premi per chi taglia traguardi volanti in posizioni particolari, a ribadire lo spirito non competitivo della gara”.

Per tutte le informazioni visita il sito ufficiale

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni