Golf: Edoardo Molinari e Matteo Manassero in Sudafrica, Francesco Molinari nel PGA Tour

Golf News

Pubblicato il: 11/03/2015


golf - francesco molinari

golf - francesco molinariTorna in campo dopo un periodo di pausa Matteo Manassero, che sarà in gara accanto a Edoardo Molinari, Marco Crespi e a Renato Paratore nello Tshwane Open (12-15 marzo), sesto e ultimo appuntamento in Sudafrica per l’European Tour in un torneo organizzato in collaborazione con il Sunshine Tour che avrà luogo sul percorso del Pretoria CC a Waterkloof. Dopo le prime quattro uscite stagionali, tutte terminate con il taglio, il veronese ha affidato a Twitter il suo messaggio: “Batterie ricaricate, è il momento di tornare ad essere competitivi”, mentre il suo allenatore Alberto Binaghi ha sottolineato che Matteo ha avuto “una crisi più personale che tecnica” aggiungendo che in Sudafrica non si aspetta grandi cose, ma “un atteggiamento più positivo”.

I favoriti
Favoriti i giocatori sudafricani, che proveranno a bissare il successo ottenuto da Trevor Fisher jr la scorsa settimana nell’Africa Open e che sarà nuovamente in gara insieme ad altri possibili protagonisti quali Richard Sterne, Garth Mulroy, Darren Fichardt, Jaco Van Zyl, George Coetzee, Dawie Van der Walt, Tjaart Van der Walt e Jbe Kruger in un contesto comprendente anche il nordirlandese Darren Clarke, che ormai si divide le sue partecipazioni con il lavoro di capitano della squadra continentale per la prossima Ryder Cup (2016), gli inglesi David Howell, Simon Dyson, Ross Fisher e Andy Sullivan, due volte a segno quest’anno proprio in Sudafrica (South African Open e Joburg Open), il danese Morten Orum Madsen, l’australiano Brett Rumford e il cileno Felipe Aguilar e gli indiani Jeev Milkha Singh e Shiv Kapur.

Anche Edoardo Molinari cerca la svolta
Detto degli obiettivi di Manassero, va aggiunto che Molinari ha necessità di dare un impulso alle sue prestazioni, mentre Crespi dovrà proseguire nella strada intrapresa, dopo aver finalmente interrotta la serie negativa con sei tagli di fila. Inutile dire, invece, che Paratore sarà particolarmente motivato per dimenticare la prima uscita anzitempo, dopo la striscia dei primi sette tornei da professionista tutti finiti a premio. Sono in palio 1.400.000 euro. Non sono riusciti a superare la prequalifica (dieci posti a disposizione) svoltasi all’Irene GC (par 72) Francesco Laporta, 14° con 69 (-3), e Alessandro Grammatica, 115° con 78 (+6). Si è imposto con 66 (-6) il sudafricano Russel Franz.

Francesco Molinari nel PGA Tour
Francesco Molinari riprende il suo cammino nel PGA Tour partecipando al Valspar Championship (12-15 marzo) sul percorso dell’Innisbrook Resort (Copperhead) a Palm Harbor in Florida. Difende il titolo l’australiano John Senden, che sicuramente avrà un compito difficile sia per le sue precarie condizioni di forma, sia perché il field, pur con numerose assenze tra i big, è comunque di qualità. Vi figurano Jim Furyk, Matt Kuchar, Ryan Moore, Patrick Reed, Brandt Snedeker, Jordan Spieth, Jason Dufner, l’australiano Adam Scott, lo svedese Henrik Stenson, gli inglesi Luke Donald, Ian Poulter, Justin Rose e Lee Westwood, gli spagnoli Rafael Cabrera Bello e Gonzalo Fernandez Castaño, i sudafricani Ernie Els, Louis Oosthuizen e Retief Goosen, il fijiano Vijay Singh, l’irlandese Padraig Harrington e il tedesco Alex Cejka, gli ultimi due a segno nell’ordine nelle ultime due settimane. Molinari, dopo aver iniziato piuttosto bene con tre piazzamenti, tra i quali un decimo posto (Humana Challenge), ha poi mancato due tagli di fila. Il montepremi è di 5.900.000 dollari dei quali 1.062.000 andranno al vincitore.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni