Taekwondo: Torino è pronta ad ospitare i Campionati Italiani Juniores

News Taekwondo

Pubblicato il: 12/02/2015




IMG_1074È piena l’agenda di Torino Capitale Europea dello Sport. E febbraio è senza dubbio il mese delle arti marziali.

I torinesi non potranno prendere impegni per il weekend del 21 e 22 febbraio perchè nel tempio degli sport indoor del capoluogo piemontese, il PalaRuffini, approdano i Campionati Juniores dello sport da combattimento più diffuso al mondo: il Taekwondo.

Un altro importante evento che arricchisce il calendario degli appuntamenti sportivi di Torino è stato presentato, oggi, nell’ufficio dell’Assessore allo Sport Stefano Gallo che ha voluto rinnovare i ringraziamenti alla FITA per questa opportunità. A presentare la manifestazione il Presidente del comitato regionale della Federazione, Gianluigi Pollone, il Delegato Provinciale FITA Edoardo Greco e il Consigliere Nazionale Antonio Trovarelli.

La disciplina del taekwondo, sport olimpico ufficiale dai Giochi di Sidney 2000, è in crescita esponenziale. L’Italia si accinge a raggiungere i 30.000 tesserati e la WTF (World Taekwondo Federation) è al sesto posto tra le federazioni olimpiche estive per numero di paesi membri.

“È la prima volta che si organizza un evento del genere in Piemonte” spiega Greco. “Si tratta di una competizione molto importante perchè coloro che vinceranno saranno papabili per i prossimi Europei a Riga”.

Sabato 21 e domenica 22 saranno presenti circa 300 atleti della categoria juniores ( 15-17) da tutta Italia tra cui spiccano i nomi della campionessa europea in carica Licia Martignani che ha anche preso parte ai Giochi Olimpici Giovanili in Cina la scorsa estate e di Antonio Flecca, anche lui campione europeo e bronzo all’ultimo Campionato Mondiale.

La rappresentanza piemontese è anch’essa di prim’ordine e l’atleta di punta, Marcello Morisetti (Torino Taekwondo Union, 2 volte bronzo agli Italiani e un argento ai campionati Cadetti), punta a salire sul gradino più alto del podio davanti ai suoi tifosi.

Si preannuncia un PalaRuffini gremito di pubblico per la manifestazione. “Tra atleti, addetti ai lavori e il loro traino ci saranno almeno 2000 persone” prosegue Greco. “Ci auguriamo che vengano ad assistere alle gare tanti spettatori esterni; il taekwondo è molto conosciuto ed è uno degli sport da combattimento più spettacolari e facili da capire”. Si perchè questa disciplina è tra gli sport che con più successo hanno introdotto la tecnologia nell’agonismo: le corazze e le protezioni nelle gambe hanno sensori elettronici che permettono, istantaneamente e in maniera oggettiva, di assegnare il punto che è ben visibile nei monitor in tempo reale.

La FITA Piemonte, oltre ad organizzare questo importante ed impegnativo evento si sta impegnando a sponsorizzarlo il più possibile. “Abbiamo organizzato 2 roadshow nelle scuole per venerdi 20” spiega il delegato provinciale. “La mattina andremo in una scuola media e in un liceo (Madre Mazzarello) per presentare lo sport; faremo vedere dei video e ci sarà un dibattito. Dopo andremo nel Liceo Sportivo Primo Levi dove, anche li, faremo una conferenza con i dirigenti federali e con gli atleti”.

L’obiettivo di questi roadshow e di questi Campionati Italiani è chiarissimo. La FITA regionale è lieta di annunciare che il Piemonte, e soprattutto Torino, sono pronti ad entausiasmare gli appassionati e a far appassionare coloro i quali, ancora, non conoscono questo splendido sport.

 

 

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni