Sci alpino: Matteo Marsaglia è 7° in Val Gardena, domani il gigante con Borsotti

News Sci

Pubblicato il: 20/12/2014


Matteo Marsaglia

Matteo MarsagliaAncora una bella prova di Matteo Marsaglia, alpino valsusino di origini romane, in Coppa del Mondo. E’ arrivata sulla pista Saslong, uno dei classici del massimo circuito internazionale, e in supergigante, la specialità che all’azzurro ha regalato le massime soddisfazioni in carriera. Un 7° posto che vale doppio per Matteo poichè migliora l’ottava piazza della scorsa settimana a Beaver Creek, ed è giunto dopo che ad inizio discesa l’atleta si era pericolosamente quasi accasciato sulla neve. In più condizionato da un fastidioso mal di schiena che in questo periodo affligge il piemontese. Punti importanti per lui in chiave stagionale. Primi punti stagionali anche per Mattia Casse, altro valsusino che si proietta in rapide performance di Coppa. Sono stati conseguenti al suo 23° posto finale ad 1″65 dal migliore, ancora una volta il norvegese Jansrud. Una compagine azzurra che si è ben difesa nel complesso con il brillante secondo posto di Dominik Paris, sempre più abbonato al podio dopo la terza piazza in discesa di ieri, ed il quinto di Innerhofer, bravo nel riscattare l’opaca prova di ieri in libera, ritrovare verve e linee e chiudere a soli 59 centesimi dal nordico. In ottica 2015 la performance odierna di “Inner” lascia spiragli di speranza e conferma la sua grande statura a dispetto dei soliti problemi fisici d’inizio anno. Domani sarà la volta del Gigante in Alta Badia, sulla tanto conosciuta, apprezzata, temuta, Gran Risa. Qui fecero bene i grandi, i grandissimi, tra cui l’immenso Tomba degli anni ’80-’90. L’auspicio è che anche gli attuali gigantisti azzurri rivedano la luce, Blardone e Simoncelli su tutti (la vecchia guardia) gridando forte al mondo di settore che il giorno del loro ritiro non è ancora arrivato. In particolare l’ossolano Blardone è alla ricerca della prima qualificazione stagionale alla seconda manche. Attenzione anche a Giovanni Borsotti, 12° nell’ultimo gigante di Coppa e apparso in palla anche tra i pali stretti nelle prove settimanali in Coppa Europa. Un suo acuto domani non sarebbe una sorpresa assoluta.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni