Equitazione: la finale di Coppa Italia di dressage all’Horsebridge

Equitazione News

Pubblicato il: 16/11/2014



Horsebridge Dressage - Foto Nanni Sibona Tacco
Il podio – Foto Nanni Sibona Tacco

Tre giorni dedicati alla disciplina più elegante e armoniosa dell’equitazione, che con le sue figure ricercate e le sue piroette ricorda una danza dai movimenti perfetti. L’eccellenza del dressage nazionale si è fermata a None, dove dal 14 al 16 novembre, presso il circolo ippico Horsebridge, si è svolta la finale di Coppa Italia di dressage. Il vincitore assoluto è Pierluigi Sangiorgi in sella a Florence. Tanti i nomi di rilievo del panorama nostrano, a cominciare dal carabiniere scelto Valentina Truppa. L’atleta olimpica ha partecipato all’evento, fuori classifica, con il suo cavallo di punta, Eremo del Castegno, con il quale è entrata in finale alle Olimpiadi del 2012 e ha conquistato il bronzo in Coppa del Mondo sempre nello stesso anno, ma a None ha portato anche il più giovane Django, sei anni, con il quale ha vinto la M100 di sabato e Bonaparte di 10 anni con cui ha conquistato il podio della categoria D1 National Test. Ester Soldi, assistente capo della Polizia Penitenziaria e compagna di squadra della Truppa ai World Equestrian Games di questa estate, ha vinto con Wiena’s Dream la categoria Intermediaire 1 di venerdì 14 ed è arrivata seconda con Showstar al Gran prix di venerdì.

Hanno gareggiato nelle categorie più impegnative, Gran prix, St George e D, anche i migliori binomi, emergenti e già affermati, del dressage italiano. In cima al podio del Gran Prix di domenica sono salite le due amazzoni del centro ippico Monferrato, Federica Scolari su Beldonwelt (anche lei nella squadra azzurra dei WEG di agosto), seguita da Micol Rustignol su Corallo Nero che ha vinto il gran prix di sabato 15. Il terzo posto è andato a Roberto Brenna sul debuttante Furst Veredus. Il carabiniere scelto Monica Iemi in sella a Vancouver, 12 anni, ha vinto il Gran premio di venerdì e si è classificata terza in quello di sabato. Con la sua Luminosa, debuttante di sei anni, ha vinto nella categoria M in tutti e tre i giorni.

Portabandiera dell’Horsebridge di None è stata Lucrezia Martinese che venerdì 14 nella E300 ha guadagnato il terzo posto in sella a Miss Marple e con Halloween il quarto posto, sempre con Halloween è arrivata quarta nella F300. “Un grande successo di pubblico e di partecipazioni, oltre 110 i cavalli iscritti, al di là di ogni più rosea previsione” dichiara Federico Restivo, 38 anni, direttore tecnico dell’Horsebridge “La macchina organizzativa ha funzionato senza intoppi, cosa di cui siamo più che fieri”. Conclusa la Coppa Italia, il prossimo impegno è la tappa di Coppa del Mondo di dressage che si svolgerà a Stoccarda da mercoledì 19 novembre.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni