Hockey ghiaccio: Torino Bulls, il primo week end della squadra femminile

Hockey su ghiaccio News Sport Femminile

Pubblicato il: 10/11/2014


hockey ghiaccio - torino bulls - foto Diego Barbieri

hockey ghiaccio - torino bulls - foto Diego BarbieriQuello appena concluso è stato un fine settimana che i Torino Bulls ricorderanno a lungo. Si è concluso con grande gioia, gesti di esultanza, sorrisi, commenti più che positivi e anche qualche lacrima di commozione. Sono questi i sentimenti che hanno accompagnato l’esordio in campionato della prima squadra femminile nella storia della società. Un progetto iniziato parecchio tempo fa e portato avanti dalla passione di dirigenti e appassionati, che nei giorni scorsi ha raggiunto la sua piena realizzazione. Sabato sera le ragazze dei Bulls hanno fatto la loro apparizione in serie A sulla pista del PalaTazzoli, affrontando le fortissime Eagles Bolzano. Una formazione, quest’ultima, impegnata nel campionato europeo e dominatrice della scena italiana da molte stagioni. Lo 0-13 in favore delle altoatesine è stata una sconfitta netta nel punteggio ma non per questo pesante, perchè per il team gialloblu la vittoria risiedeva già nel semplice fatto di essere su questo palcoscenico.

La domenica di hockey ha invece regalato una grande soddisfazione anche dal punto di vista “numerico”. Le giocatrici guidate da coach Zdenek Kudrna hanno infatti superato le Lakers Egna nella seconda sfida del campionato, senza concedere neppure un gol all’attacco ospite. Scatenata in fase realizzativa Silvia Carignano, autrice della tripletta che ha deciso l’incontro. Silvia, insieme al portiere Debora Montanari, è l’atleta di maggior esperienza della squadra; con il goalie gialloblu condivide un palmares invidiabile, in cui figurano la partecipazione alle Olimpiadi di Torino del 2006 e a tre edizioni iridate. Sul ghiaccio del PalaTazzoli si è visto anche molto agonismo, con un terzo periodo caratterizzato da contatti degni di un match maschile.

Ecco il commento del presidente dei Torino Bulls Marco Moretti: “per quanto riguarda la partita di sabato sapevamo che avremmo incontrato una squadra di categoria superiore. Ripensando a ieri ho visto un’ottima prestazione, di grinta e organizzazione, in cui la differenza l’hanno fatta i colpi delle campionesse e la prova di grande sostanza delle nostre giovani. Vedere l’esordio, il primo gol e il primo successo della nostra A femminile è stata un’emozione indescrivibile per tutta la società. Per questo desidero ringraziare chi ci ha permesso di poterla vivere, dirigenti, allenatori, genitori e giocatori stessi, che con i sacrifici e la passione ci hanno permesso di nascere e crescere. Quella di ieri contro Egna è la vittoria di tutti, anche se forse dobbiamo ancora realizzarla”.

Guarda la partita Torino Bulls-Eagles Bolzano negli scatti di Diego Barbieri

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni