Basket: Daniele Sandri della PMS e la supermodella Gracia De Torres. Intervista alla coppia più cool del basket torinese.

Basket News

Pubblicato il: 17/01/2014


Daniele Sandri - Foto Massimo Pinca

20140114-183443.jpgÈ iniziato bene il 2014 per l’ala della Pms Manital Torino Daniele Sandri, in campo e fuori. Dopo la soddisfazione della convocazione in Nazionale da parte del CT Simone Pianigiani, anche una storia d’amore tutta da invidiare, quella con la modella spagnola Gracia de Torres Vargas.
La bellissima ventiseienne, nata ad Almerìa, ha cominciato a lavorare come top model a 21 anni con lo pseudonimo di Marina Torres e ha calcato le passerelle di ogni parte del mondo. Accompagnata dai suoi due chihuahuas Pepe e Lola ha viaggiato tra Parigi, New York, Milano, Miami, Dubai, ma il cuore lo ha lasciato nella città sabauda.

Come vi siete conosciuti?
*Gracia: Ho conosciuto Daniele per caso, grazie ad un’amica comune. Stavo cenando con lei, quando arrivò accompagnato da un amico e ci presentarono, dopo tre settimane sarei dovuta andare a Miami per due mesi. Non parlammo quasi quella sera, ma mi fissò a lungo. Scattammo due foto insieme a cui entrambi non demmo peso inizialmente. Il giorno dopo si mise in contatto con me su Facebook e mi inviò le foto. Mi sembrò strano, era diverso dagli altri, non aveva fretta ed era educato. Nella foto sembrava ci conoscessimo da molto tempo.
La nostra relazione è cresciuta lentamente, ci vedevamo e ogni volta era più emozionante della precedente. Arrivò il giorno della mia partenza per Miami e lui mi accompagnò in aeroporto. Poco prima che partisse l’aereo trovai il coraggio di mandargli un messaggio per esprimere tutto quello che sentivo per lui, per ringraziarlo del fatto che con lui mi sentivo me stessa.
Non sapevo ciò che sarebbe successo in futuro, ma sapevo che non volevo perderlo. Durante la mia permanenza a Miami ci sentimmo tutti i giorni via Skype, nonostante il fuso orario e il lavoro e iniziai a sentirlo come un punto di riferimento importante.
A una settimana dal suo compleanno decisi di tornare in Italia con un mese di anticipo per fargli una sorpresa. Al mio ritorno la nostra storia iniziò davvero, ogni giorno meglio del precedente.

*Daniele: La prima volta che l’ho vista sono rimasto incantato da tanta bellezza. La cosa che mi ha colpito di più era il suo viso. Ricordo di averla fissata talmente tanto che quando ci hanno presentati sembrava intimorita da me, avrà pensato fossi un pervertito!

Siete gelosi? Come gestire una relazione a distanza?
*Gracia: La cosa più importante per noi è la fiducia reciproca. Un po’ di gelosia è normale, ma siamo entrambi persone mature. Con il mio lavoro viaggio molto è l’unico problema è stare troppo tempo lontani.
* Daniele: Ritengo che Gracia sappia dare il giusto peso alle cose e di conseguenza sa essere gelosa quando serve.
Per fortuna non capita spesso che lei se ne vada per molto tempo. Ogni volta che se ne va io la sento sempre pi vicina, credo che la mancanza della TUA anima gemella rinforzi il sentimento che provi.

Come hai reagito alla notizia della sua convocazione in Nazionale?

* Gracia : Ero a Milano per lavoro, me l’ha scritto su Facebook, era contentissimo perché era la ricompensa per il suo lavoro. Per entrambi questo è il tipo di notizia che ci spinge a continuare con ancora più forza. Abbiamo festeggiato il giorno dopo con una cena al messicano insieme ai compagni di squadra e relative fidanzate.

Pregi e difetti di ognuno.
*Gracia: E’ testone, distratto e confusionario, ma anche deciso, costante e sicuro di sé.

*Daniele: Lei è a volte permalosa, testarda, ma sa essere romantica. E’ trasparente e gelosa al punto giusto.

Come sai Daniele è molto amato dalle tifose gialloblù, cosa significa essere la fidanzata di Daniele Sandri? È davvero così speciale?

*Gracia: Lavoro tutti i giorni con modelli molto belli, ma Daniele è speciale. Bellezza a parte, nonostante la giovane età ha cambiato la mia vita. Tutto insieme è naturale, mi fa sorridere e siamo una squadra. Con lui imparo cose nuove, mi sento sicura, può sembrare una pazzia, ma è il mio angelo. Mi sento vicina anche a kilometri di distanza. Quando sono con lui non mi manca niente.

Tatiana Zarik

Guarda dove praticare Pallacanestro a Torino e dintorni

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni