Ginnastica Ritmica: sulla strada del campionato italiano, al PalaRuffini di Torino

Ginnastica Ritmica News Sport Femminile

Pubblicato il: 11/11/2013



ginnastica ritmicaIn tempi di famiglie allargate e non sempre sinergiche fa piacere scoprire che ne esiste una, sportiva, dal nome di Ritmica Piemonte, che proprio grazie all’unione degli intenti, all’assegnazione dei compiti, alla condivisione degli sforzi per l’obiettivo comune di ben figurare e dar vita a qualcosa di importante, è da portare a modello: “Possiamo definire l’organizzazione della terza prova nazionale di serie A1 e A2 una sfida con noi stessi – afferma con orgoglio Michele Giannone, presidente del Comitato Organizzatore – difficile e al contempo motivante. Si tratta per noi di una “prima” assoluta e ciò che mi ha maggiormente colpito è stato il coinvolgimento totale dei genitori in questa vera e propria impresa. Un sentirsi parte di un tutto che ha permesso di superare le molte problematiche legate all’allestimento di un appuntamento così importante. Sotto questo profilo, a dir poco entusiasmante”.

Ma quando ha preso forma l’idea?: “Nel luglio scorso – continua Giannone – dopo aver compiuto i classici passi per ottenere l’assegnazione. Siamo stati supportati dalla Federazione Italiana Ginnastica che ci ha dato il vademecum da rispettare per organizzare. Ci siamo informati ed abbiamo assegnato i diversi compiti ad altrettante persone. Dal responsabile della segreteria a quello della biglietteria, dall’addetto ai rapporti con i media a chi si è adoperato nella ricerca sponsor. Il delicato momento economico non ci ha permesso di raggiungere il budget preventivato, quindi siamo stati costretti a ridurlo ma non ci siamo persi d’animo. Abbiamo ottenuto anche il Patrocinio del Comune di Torino, Ente che ci ha dato molte indicazioni utili per ottenere convenzioni, sconti e similari, nonché quello della Provincia di Torino. Fondamentale, come si diceva, l’apporto dei genitori, fra i quali ne cito alcuni vedi Letizia Rolfo, Elia De Carlo, Santi Merulla, ed ancora la Sig.ra D’Arenzo, Pasquale Leone, Liana Pastorin. Io sono uno degli ultimi arrivati in società e non voglio arrogarmi meriti particolari. Il lavoro è stato veramente di gruppo, con al centro la figura del presidente della Ritmica Piemonte, Chiara Balzala. A lei un ringraziamento particolare perché senza la sua figura tutto ciò non sarebbe stato possibile”.

Un lancio per il 16 novembre: “Accorrete numerosi perché assisterete ad uno spettacolo di ottimo livello. Il costo del biglietto è unico e di 10 euro. Tra le perle di giornata anche l’esibizione della Nazionale Azzurra, attorno alle ore 22. L’imperativo è rimanere incollati alla tribuna per non perdere l’occasione. In chiave Ritmica Piemonte spero che le nostre ragazze facciano bene ma soprattutto, da genitore, concludano la prova con il sorriso sulle labbra, felici per la prestazione. E’ la cosa più bella che si possa vedere ed è quella che spinge le passioni, la nostra e soprattutto quella delle atlete e dei loro tecnici. Concludo dicendo che quest’organizzazione ha cementato i rapporti e in ottica futura non può che leggersi come un’arma in più per continuare a crescere”.

Roberto Bertellino

Guarda dove praticare Ginnastica Ritmica a Torino e dintorni

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni