Apnea: Campionato. Ieri Speed e Dinamica Senza Attrezzi. Oggi Statica.

apnea News

Pubblicato il: 01/06/2013



ApneaContinuano fino a domani presso il centro sportivo Trecate di Torino, i Campionati Italiani Estivi Open di Apnea Indoor (specialità: Dinamica, con e senza attrezzi, Speed e Statica), organizzati dalla F.I.P.S.A.S., in collaborazione con la Società “Agonismo Sub Torino” .

Una prima giornata dedicata a due discipline. Speed, ossia i 100 mt in apnea, che si consumano in poco più di 40 secondi, ed apnea senza attrezzi.  Recente la specialità speed, già presente in Italia a livello dimostrativo da due anni, ufficializzata solo nella corrente stagione e prevista  nei prossimi Mondiali di Apnea Indoor, in programma a Kazan, dal 3 al 13 agosto.

In questa disciplina ricordiamo il risultato  di 44″ 45,  della poco più che ventenne Daniela Khunereich dell’USS DARIO GONZATTI e l’ottima performance della diciassettenne Martina Mongiardino, che ha partecipato fuori gara in quanto minorenne e sigillata dal riscontro cronometrico di  48″37. Il barese Cosimo Garofalo ha invece impiegato 43″ secondi esatti per finire i 100 metri.

Veniamo all’apnea senza attrezzi. Per la categoria maschile non eccezionale il risultato di Andrea Vitturini, il champ torinese della Società Agonismo Sub Torino che si è fermato a una distanza di 161,59 in 3’20″. Primo assoluto risulta Michele Tomasi (Ranenere Trento) che in 3’19” ha percorso 168,75 mt.

Nella graduatoria femminile, nonostante la presenza della stella emergente Alessia Zecchini, spiccano soprattutto le prestazioni di Tatiana Di Poi della G.S. Aragno, con 104,46 mt in 2’13″ e Isabe Rigotti, con 99,76 mt in 1’52″.

Un’atmosfera unica, quella respirata in questi giorni. Di apparente tranquillità ma carica di tensione non appena l’atleta esce dall’acqua e si spera non vada in black out. Contemporaneamente trasuda passione.  Come tutte gli sport richiede un allenamento inteso e costante, ma nel caso di questa disciplina forte è la componente psicologica, poichè l’ansia impedisce una respirazione efficace.

Trattasi poi di uno sport autofinanziato del tutto dai partecipanti, come spesso avviene nella maggior parte delle discipline che non appartengono al “pianeta calcio”.

Oggi, a partire dalle 9, il campionato di apnea statica. Domani, a partire dalle 10.00, apnea dinamica con attrezzi in vasca da 50 m, forse l’apnea esteticamente più accattivante e coinvolgente da vedere per il pubblico . Insomma, siamo circa a metà ed il bello deve ancora essere proposto.

Guarda la fotogallery di Andrea Provenzano

Guarda dove praticare Subacquea a Torino

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni