Taekwondo: un grande inizio di 2013 per la Torino Taekwondo Union

News

Pubblicato il: 06/02/2013



Taekwondo Torino UnionIl Presidente della Torino Taekwondo Union, Edoardo Greco, l’aveva annunciato “il 2013 deve essere l’anno della svolta”. E deve esserlo perché dopo London 2012 il Taekwondo ha acquistato una posizione nel panorama dello sport italiano che prima non aveva. L’oro conquistato da Carlo Molfetta ha portato l’Italia nel G8 dello sport mondiale (senza quella medaglia sarebbe arrivata undicesima nel medagliere internazionale) e ha dato al Taekwondo una visibilità mediatica mai avuta: i quattro milioni di italiani incollati davanti alla TV per la sua finale sono un record, così come tutte le prime pagine dei quotidiani. Se all’oro di Molfetta aggiungiamo il bronzo di Mauro Sarmiento, ecco che il Taekwondo diventa, dopo Scherma ed Arco, la disciplina che ha portato più medaglie ai giochi olimpici.

Una visibilità che ha lanciato tutto il movimento nazionale e che deve essere canalizzata nel movimento sul territorio. E’ quello che sta cercando di fare la Torino Taekwondo Union, che sta lavorando con professionalità per la diffusione di questo sport e per innalzare il livello tecnico degli atleti già praticanti.

Il 2013 è partito con il botto per la società Torinese, basti pensare ai Campionati Italiani Juniores per cinture nere che si sono svolti a Genova sabato e domenica 2-3 febbraio. E’ una delle gare principali del panorama nazionale, una gara dove si assegnano titoli ufficiali, una gara che può aprire le porte della nazionale. Il giovane atleta della TTU, Enrico Bagli, classe ’96, è stato capace di vincere tre incontri e di salire sul podio con al collo un argento pesante. La categoria di peso è la meno 73 Kg. Purtroppo un infortunio subito in semifinale non gli ha permesso di disputare la finale. Enrico Bagli ha al suo attivo già due medaglie di bronzo ai Campionati Italiani di combattimento cinture Rosse juniores nel 2011 e nel 2012.

Solo una settimana prima c’è stato un altro week end scoppiettante. Sabato 26 gennaio, infatti, la TTU è salita sul podio delle migliori società ai campionati interregionali della Lombardia. La gara si è svolta a Bussero (Milano) ed era rivolta alle categorie cadetti e junior. La TTU conquista 7 medaglie che valgono il terzo posto sul podio delle migliori società (su più di trenta squadre partecipanti). Medaglia d’oro per Enrico Bagli, Marcello Morisetti e Marco Trapaglia; medaglia d’argento per Martina Monaco, Alessia Di Pasquale e Dragos Postolachi; medaglia di bronzo per Giorgia D’Aguì.

E nello stesso week end, mentre il Maestro Domenico Greco, responsabile del settore giovanile della TTU, era impegnato in gara, i Maestri Edoardo Greco e Claudio Sciaraffa erano in prima linea a Torino nell’organizzazione di un grande stage di Taekwondo con il Maestro Geremia Di Costanzo. Lo stage è stato fortemente voluto dalla società a distanza di 10 anni dall’ultima tappa torinese del Maestro Geremia. Vi hanno partecipato più di 100 atleti, tra bambini e adulti, provenienti da diverse società, piemontesi e non solo. Il Maestro Di Costanzo ha saputo coinvolgere tutti gli atleti, ad ogni età, trascinandoli nel mondo del taekwondo con un entusiasmo ed un’energia che in pochi riescono a trasmettere. La TTU intende replicare esperienze come questa con l’obiettivo di accrescere il livello tecnico tattico dei propri atleti e di quanti vedono nella formazione un elemento imprescindibile di crescita.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni