Cus Torino Rugby in gran forma: pensa già alla quinta di domenica

News Rugby

Pubblicato il: 31/10/2012


Cus Torino Rugby

Cus Torino RugbyDopo aver espugnato Paese il Ce.S.In. CUS Torino ha iniziato un’altra settimana di duri allenamenti. Il morale è alto, perché dopo 4 giornate i ragazzi di coach Regan Sue continuano a guidare la classifica del girone B della serie A. Domenica alle ore 14,30 a dare l’assalto alla capolista sarà lo Zhermack Badia, che è terzo con Paese e Vicenza a otto punti dai biancoblu.

«Alla vigilia del campionato – spiega il capitano Francesco Narcisi – sapevamo di avere un buon gruppo e rimaneva l’incognita di quale sarebbe stato l’adattamento alla nuova categoria. I risultati ci dicono che siamo maturati molto. Abbiamo un sistema di gioco che ci garantisce un’ottima organizzazione, ma ognuno va oltre, prendendosi in campo delle responsabilità importanti. La nota saliente è che ciascuno svolge il suo ruolo con grande efficacia. I nuovi ci stanno dando stabilità ed eseguono bene le disposizioni del tecnico. L’ultimo arrivato Clyde-Smith non è appariscente, ma è molto intelligente rugbysticamente. Siamo una squadra umile, che dal punto di vista fisico concede sempre qualcosa agli avversari».

A colmare il gap finora sta pensando lo spirito di gruppo. «C’è una grande disponibilità a mettersi in discussione – fa notare il seconda linea – . Tinebra era mediano di mischia e ha accettato di essere spostato all’ala, dove sta sfruttando benissimo le sue doti di velocità. È anche un implacabile placcatore. Forte potrebbe fungere da 12 e si sta disimpegnando bene come apertura. Ha cambiato ruolo anche D’Angelo, il più esperto di noi, che sembra un ragazzino e in allenamento è un esempio per tutti. Heymans è in formissima. L’anno scorso aveva sofferto al rientro dopo 18 mesi d’inattività e ora sembra rinato. E che dire di coloro che si sono formati al CUS? Musso da estremo dà un’enorme sicurezza dietro. Rimanendo ai trequarti, Baire ha ripreso da poco dopo un infortunio e ci darà moltissimo. Jaluf, il mediano di mischia, è bravo tatticamente e legge bene le situazioni. Sembrava che stessimo cercando un numero 8 e invece Merlino sta andando benissimo. La prima linea con Modonutto, Martina, sollecitato dalla concorrenza di Lo Faro, e Iacob, ci spinge alla grande in mischia. In seconda linea con Bandieri e Malvagna formiamo un terzetto di potenziali titolari. Regan Sue dice sempre a tutta la rosa che ci giochiamo la maglia ogni settimana. Vedo in tutti la voglia di aiutarsi. È come se andassimo in campo in 30 e non in 15. Questo aspetto in uno sport di contatto e di sacrificio come il nostro fa la differenza>.

Finora il Ce.S.In. ha la migliore difesa del girone, con 49 punti, e ha subito solo tre mete. Anche l’attacco si fa rispettare ed è il secondo con 104 punti, alle spalle solo del Colorno. <La società ha creduto nel progetto – osserva il capitano cussino – e due tecnici di valore come Regan Sue e Alejandro Eschoyez hanno deciso di rimanere e di prolungare il loro impegno triennale. La loro scelta ci ha dato molta fiducia. Con queste vittorie in sequenza ci stiamo guadagnando parecchio credito e il successo ottenuto in Veneto contro il Paese è stato molto importante da questo punto di vista. Possiamo ancora migliorare le nostre prestazioni. Nelle fasi iniziali dei match l’adrenalina ci fa commettere sempre troppi falli e sono concessioni da non fare agli avversari. Dobbiamo poi tornare a essere più incisivi nelle maul. Quando abbiamo a disposizione delle touche negli ultimi 10 metri di attacco mi piacerebbe che entrassimo. Bisogna ritrovare quella sorta di “killing instinct” che ci ha contraddistinto in passato>.

Prossimo avversario sarà dunque lo Zhermack Badia, società di grande esperienza che sta disputando il suo settimo campionato consecutivo in serie A e ha allestito una compagine giovane e di qualità. Si giocherà al campo di via Martiri di Villamarzana. La stella del mercato estivo biancoazzurro è stata il 23enne terza centro britannico Benjamin Luke Davey, che nella scorsa stagione ha sfiorato la promozione con il Rugby Palermo di serie B. In carriera è stato per due anni nella formazione Espoir del Montpellier (Top 14) e successivamente nell’Academy dei Sale Sharks e nella squadra cadetta dei Jets, con cui ha disputato la Premiership A. È molto veloce (qualità affinata nel rugby a 7, in forza al Middle Sevens e alla selezione dei Samurai) e bravo in touche e come portatore di palla. Ha fatto parte delle Nazionali irlandesi Under 18 e Under 20. L’altro straniero è il 19enne pilone sudafricano Eduard Bezuidenhout, proveniente dalla Shark Academy di Durban. I rodigini hanno acquisito sei atleti dal Rovigo di Eccellenza: il mediano di mischia Marco Zanirato, l’ala Gianmarco Canato, il seconda/terza linea Giovanni Marchetto, il pilone Alex Baldoni, l’estremo Cristiano Gioie e l’ala/estremo Jacopo Badocchi. Il terza linea Niccolò Chimera, nato a Rovigo nel 1993, è arrivato dall’Under 20 del Petrarca. La guida tecnica è stata affidata a Vincenzo Spaccamonte, che è stato vice nelle ultime tre stagioni di Pierpaolo Tellarini e poi di Stefano Bordon, e a Dario Dardani, promosso dall’Under 20.

Il Badia lo scorso anno ha chiuso il campionato di A2 al quarto posto con 61 punti, alle spalle di Capitolina, Romagna e Rubano e a pari merito con l’Amatori Capoterra, che è stato anche il primo avversario di questa stagione, battuto in casa per 27-20. Sono seguite due sconfitte contro il CUS Padova (22-28) e il Rugby Paese (36-40) e il successo di Avezzano (15-7), con Davey “man of the match”. La battuta d’arresto contro il Paese ha interrotto un’imbattibilità casalinga che durava dall’aprile del 2011. Finora lo Zhermack ha segnato otto mete, due a testa con Chimera e con l’ala Sgarbi, una con Davey, il seconda linea Michelotto e l’ala Sacco e una tecnica. Il calciatore è l’apertura Fratini, che ha realizzato sei trasformazioni e ben sedici piazzati. «Davey e Fratini – afferma Narcisi – sono i loro uomini più pericolosi, ma non sono gli unici. Il Badia è una squadra ben organizzata e sarà un avversario ostico. Dovremo essere molto disciplinati e non lasciare loro troppe chance per calciare».

Nel fine settimana l’unica squadra cussina impegnata all’Albonico sarà la cadetta di serie C territoriale, guidata da Antonio Campagna e Fabrizio Siviero, che domenica alle 14,30 riceverà l’Amatori 1974. L’Under 20 che disputa il girone piemontese dovrebbe giocare a Ivrea sabato pomeriggio, mentre quella del girone lombardo farà visita al Rugby Union Milano domenica alle 12,30. Alle 14,30 l’Under 23 di Andrea Oliva sarà ospite del Rugby Brescia.

 

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni