Il Cus Torino Rugby non sbaglia un colpo

News Rugby

Pubblicato il: 29/10/2012


Cus Torino Rugby - Foto Massimo Pinca

Cus Torino Rugby - Foto Massimo PincaMigliora di settimana in settimana il Ce.S.In. CUS Torino, che cala un poker consecutivo di vittorie e rimane capolista nel proprio girone della serie A. Battere a domicilio per 25-10 un Rugby Paese gasatissimo dopo il blitz esterno nel derby contro lo Zhermack Badia è impresa che rende questo inizio di stagione dei ragazzi di coach Regan Sue indimenticabile. Dopo i netti successi casalinghi su Cus Padova e Amatori Capoterra e quello di misura di Parma, ora capitan Narcisi e compagni riescono a dominare anche in trasferta e la notizia è un bel messaggio lanciato alla concorrenza. Vanno in campo Baire estremo, Musso (12′ st Carlalberto Lo Greco) e Tinebra (37′ st Marco Monfrino) ali, Heymans e D’Angelo centri, Forte apertura, Jaluf mediano di mischia, Merlino Clyde-Smith e Valmori (27′ st Amadio) in terza linea, Narcisi e Bandieri in seconda, Iacob (38′ st Montaldo) e Modonutto piloni e Lo Faro (35′ st Garbet) tallonatore. In panchina Malvagna e Oddone. Esordio da titolari dunque per Baire, Lo Faro e Valmori. Il Paese si affida a Furlan estremo, Casarin e Agnoletto all’ala, Andrea Pavin e Pagotto al centro, Barzan e Bergamo in mediana, Biasin, Tamas e Cadorin terze linee, Fornarolo e Menelle seconde linee, Berisa e Deoni piloni e Gigliodoro tallonatore. A disposizione Zanatta, Caeran, Borsato, Durigon J., Secolo, Durigon A. e Visentin.

I quattro punti ottenuti in Veneto sono preziosissimi per mantenere la testa della classifica a quota 18. Restano tre i punti sul Colorno, corsaro per 21-14 a Capoterra, mentre salgono a otto quelli sulle terze, che ora sono Badia, Vicenza e Paese.

All’Albonico le prime a giocare, sabato, sono le due Under 14, allenate da Adriano Moro, Paolo Barbera, Massimo Spagnoli e Vittorino Tosatto, e arrivano un successo per 24-14 sul San Mauro e una sconfitta per 70-10 a opera dell’Asti.

La domenica tocca a Under 16 Elite e Under 23. Clima tipicamente invernale, con freddo pungente e vento forte e fastidioso. Partono i più giovani, che devono riscattare la prova opaca offerta sul campo del Grande Brianza e battono il Fiumicello, ripescato in categoria, per 25-8. Partita segnata da ben tre infortuni, che costringono agli straordinari il 118 di Rivoli. Nel primo tempo si fa male il tallonatore ospite Nicholas Rocco, nel secondo il cussino George Reeves, entrato da pochi minuti in sostituzione di Carosso. Entrambi vengono ricoverati all’ospedale Martini per i controlli del caso e poi dimessi: piccolo trauma cranico per Rocco e colpo di frusta al collo e alla schiena per Reeves, che dovrà rimanere a riposo per una settimana. Alla fine l’arbitro Moudssif Rafia si lussa una spalla e la partita termina con 3’47” di anticipo. Toccherà al comitato lombardo omologare il risultato.

L’Under 23 di Andrea Oliva regola per 22-8 il Cus Genova. Poco fortunata ancora una volta la prestazione della cadetta di serie C territoriale. Sconfitta per 23-22 sette giorni fa ad Airasca, la compagine guidata da Antonio Campagna e Fabrizio Siviero cede per 16-14 in trasferta a Le Tre Rose. Locali più fisici, ma cussini che reggono bene il confronto e vanno in meta con Amadini e Zoccoletti (prima segnatura per lui in carriera). Di Iorio trasforma. Non basta, ma il successo non tarderà ad arrivare.

 

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni