Il Ce.S.In Cus Torino vince anche a Parma

News Rugby

Pubblicato il: 15/10/2012



Non si ferma il Ce.S.In. CUS Torino e dopo il successo sul CUS Padova supera anche l’Amatori Parma in trasferta (13-11). Si fronteggiano due matricole e anche le squadre più giovani del campionato: l’Amatori ha un’età media di poco inferiore ai 21 anni e il CUS di poco superiore ai 22. Coach Regan Sue fa esordire l’inglese Charlie Clyde-Smith e per il resto si affida alla stessa formazione di domenica scorsa. Prima convocazione, con partenza dalla panchina, per Gianmarco Baire, reduce da infortunio. Il XV è dunque composto da Musso (20′ st Baire) estremo, Gatto e Tinebra ali, D’Angelo e Heymans centro, Forte apertura, Jaluf mediano di mischia, Merlino, Clyde-Smith e Alparone (st Amadio) in terza linea, Narcisi e Malvagna in seconda, Iacob e Modonutto piloni e Martina (19′ st Lo Faro) tallonatore. A disposizione Lo Greco, Perjiu, Garbet, Cassardo e Bandieri. I parmigiani rispondono con Torri estremo, Patrizi e Letizia all’ala, Cicarrelli (st Spaggiari) e Carrara al centro, Orlandini e Renzetti mediani, Bonatti, Ferri (st Della Ragione) e Cavazzini terze linee, Coraci e Bercelli seconde, Camin (st Negri) e Riccardo piloni e Buzaj tallonatore. In panchina Mitev, Smersu, Carnesecca e Fava. Inizia subito in pressione il Ce.S.In. che trascorre i primi 8′ nella metà campo avversaria. La supremazia in mischia è evidente. Al 10′ un “in avanti” di Iacob vanifica una bella percussione. Gli ospiti costruiscono bene e poi commettono errori in fase di finalizzazione. Il vantaggio arriva al 16′ con uno sfondamento di capitan Narcisi che scarica su Heymans, pronto ad andare in meta di prepotenza. D’Angelo trasforma (0-7). I subalpini sono perfetti e l’Amatori supera la metà campo solo su calcio d’avvio dopo la realizzazione. Poi su errore degli universitari torna nei 22 metri ospiti al 24′. Alcuni errori nei calci di spostamento del CUS Torino propiziano il ritorno del Parma. Al 27′ Orlandini fallisce una punizione. I locali insistono e Jaluf salva tutto con un placcaggio. Cussini in superiorità numerica per il giallo sventolato a Ferri per falli ripetuti in maul. Al 34′ Forte commette fallo e Orlandi manca nuovamente il piazzato, calciandolo a lato dei pali. A metà gara il Ce.S.In. è dunque avanti per 7-0, ma subito in apertura di ripresa un fallo di Heymans manda Orlandini sulla piazzola e questa volta il n. 10 locale è preciso (3-7). Gli emiliani realizzano una meta al 10′ con Patrizi, che si inserisce fra i centri cussini (8-7). Al quarto d’ora il CUS Torino rieffettua il sorpasso con una punizione di D’Angelo (8-10). È guerra di calci e al 20′ Orlandini sigla l’11-10. Il ritmo si abbassa e gli ospiti soffrono. Ci pensa il solito D’Angelo al 35′ a riportarli avanti (11-13). Nel finale la sofferenza è palpabile, ma non accade più nulla. Il Ce.S.In. espugna dunque Parma e coglie la seconda preziosa vittoria consecutiva in serie A, sorretto dalla sua superiorità in mischia e in maul e dai calci di D’Angelo. Buon esordio di Clyde-Smith, che si dimostra valido placcatore e portatore di palla, anche se dovrà impegnarsi per inserirsi meglio negli schemi della squadra. In campo anche l’altro nuovo acquisto Baire, in uno spezzone in cui ha tempo di esibire le sue doti di calciatore.

Bellissima prestazione all’Albonico della nuova Under 16 Elite guidata da Nicola Compagnone, che batte per 24-20 il Calvisano, la società che detiene lo scudetto assoluto. Nelle altre partite l’Under 20 iscritta al girone piemontese sconfigge per 79-5 l’Amatori Novara, mentre quella che partecipa al girone lombardo e l’Under 23 vengono superate dal Parabiago e dal Lyons Piacenza.

A Grugliasco le due Under 14 cussine, che nel prossimo settimana cominceranno i campionati, svolgono uno stage con il Calvisano e il Rugby Prato. «Siamo molto soddisfatti dell’esito di questo test amichevole – afferma il dt Adriano Moro – sia dal punto di vista tecnico sia da quello della volontà di lavorare e di divertirsi. Ci siamo confrontati con due sociètà che sono più avanti di noi tecnicamente e con le quali condividiamo l’obiettivo primario di formazione dei ragazzi».

Allo Stadio Nebiolo si disputa il “13° Torneo Amici nel Rugby“, manifestazione di mini-rugby organizzato dall’Associazione “Amici nel Rugby”, in collaborazione con il CUS Torino e il Rugby Junior Club Torino e con il patrocinio della Città di Torino, e riservata alle categorie Under 6, Under 8, Under 10 e Under 12. Il Rugby Junior Club Torino si aggiudica l’Under 8, prevalendo in finale sull’Asr Milano per 5-1, e nell’Under 12 piazza una squadra al primo posto, a pari merito con il Prato (2-2 la finale), e una al terzo. L’Under 10 è appannaggio dell’Asr Milano, che in finale ha la meglio per 3-0 sul Lyons Piacenza. Risultati che sanciscono il trionfo nella classifica per società del Rugby Junior Club Torino.

 

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni