Maratona di Torino, due atleti etiopi primi sul traguardo di piazza Castello

News Podismo

Pubblicato il: 04/11/2018



Siraj Gena Amda e Dembeli Chefo Shuke sono i due vincitori della Maratona di Torino 2018, 32esima edizione dell’appuntamento podistico più importante nel panorama cittadino, organizzato da Team Marathon. 1600 gli atleti al via della 42,195 km sabauda, accompagnati dai 300 della 30 km, dai 1500 della Torino City Run is pink (8 km) e dai 500 giovanissimi della Maratona di Torino Junior. Siraj Gena Amda ha vinto in 2h14’48” davanti ai keniani Moses Mengich (2h15’51”) e Benjamin Kiprop Serem (2h16’55”). La ventiduenne Dembeli Chefo Shuke ha invece chiuso in 2h35’53” davanti alla keniana Caroline Cherono (2h36’59”) e all’azzurra Sara Brogiato (2h38’58”), all’esordio sulla distanza. Primo degli italiani – quinto assoluto – è stato Giovanni Grano (Nuova Atletica Isernia, 2h19’03”), seguito da Carmine Buccilli (ASD Atletica Santa Marinella, 2h24”36) e Corrado Pronzati (Maratoneti Genovesi, 2h32’33”). Nella gara maschile i tre atleti saliti sul podio hanno dettato il ritmo fin dall’inizio; intorno al 35esimo kilometro Amda ha cambiato passo allungando sui più diretti inseguitori e involandosi da solo verso il traguardo. Stesso discorso per la prova femminile, nella quale la Shuke ha però aumentato la propria andatura al 30esimo km.

Tutti gli appassionati torinesi hanno naturalmente fatto il tifo per Sara Brogiato, beniamina di casa e, come detto, al debutto in una maratona. “Fino al 30esimo km è andato tutto benissimo, non mi sentivo stanca e ho anche pensato di aumentare un po’ la velocità” ha spiegato a fine gara, “poi però ho preferito non rischiare e mantenere un ritmo costante; ho fatto bene perché proprio da quel momento ho iniziato a sentire un po’ di affaticamento alle gambe. Devo ringraziare la mia ‘lepre’, Said, che mi ha incoraggiato tantissimo, e il mio allenatore Gianni Crepaldi, che mi ha seguito in bicicletta per tutta la gara sostenendomi senza pause. Non sono riuscita a rimanere sotto le 2h36′ come mi ero prefissata, ma sono ugualmente felicissima”.

Per saperne di più leggi anche questo articolo

Tutte le informazioni sulla Maratona di Torino sul sito ufficiale

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni