Football Americano: Giaguari Torino, carica giallonera al debutto in campionato

Football Americano News

Pubblicato il: 08/10/2018



Caschi, palloni ovali, gruppi di ragazzi sparsi sul prato che provano schemi e situazioni di gioco, guidati dall’incitamento degli allenatori e dei compagni di squadra. Ogni martedì, giovedì e venerdì, a partire dal tardo pomeriggio fino a sera inoltrata, allo stadio Primo Nebiolo di Torino si gioca a football americano. È così dal 28 agosto, giorno in cui i Giaguari si sono ritrovati dopo la pausa estiva per riprendere la preparazione in vista dei campionati. Quelli giovanili sono scattati sabato e la società torinese del presidente Roberto Cecchi ha iniziato con il botto, ottenendo due vittorie in altrettante partite giocate con l’under 19 e con l’under 16, rispettivamente 28-18 contro i Lions Bergamo e 40-22 contro i Seamen Milano (il resoconto delle partite a questo link). Per l’inizio dei tornei under 13 si dovrà attendere ancora qualche settimana, ma intanto i Giaguari possono sorridere anche perché sono una delle poche realtà in Italia a presentare una formazione in tutte e tre le categorie, potendo contare da diverse stagioni su un settore giovanile che comprende almeno ottanta ragazzi.

La lunga preseason e la formula dei campionati di football americano, con poche partite rispetto alla maggior parte delle altre discipline sportive, ha inevitabilmente caricato le squadre torinesi, intenzionate a partire forte e dare il meglio in tutti gli appuntamenti della stagione. Così è stato all’esordio, che ha fornito indicazioni molto positive al coaching staff, alla vigilia curioso di scoprire come si sarebbero comportate le due compagini rimaneggiate durante l’estate dai passaggi di categoria. L’under 19 ha perso i classe 1998 e ha acquisito un buon numero di giocatori provenienti dall’under 16, che a sua volta ha dovuto salutare i ragazzi più grandi, prontamente sostituiti dai giovanissimi saliti dall’under 13.

«Saranno due squadre da scoprire – le aveva definite venerdì coach Riccardo Merola – anche la convinzione è che possano disputare un buon campionato. I due gruppi si sono allenati tanto e bene nelle scorse settimane, mescolano talento ed esperienza; l’obiettivo è crescere nelle prestazioni, confidando che a queste corrisponda anche un buon risultato sul campo». L’inizio è stato perfetto, con due vittorie ottenute contro avversari di buon livello.

Nella passata stagione l’under 19 dei Giaguari approdò ai quarti di finale del campionato, superando un complicato girone di regular season e un turno a eliminazione diretta. Quest’anno, proprio in seguito ai salti di categoria, può contare su tutti i giocatori che nel 2016 conquistarono lo scudetto under 16. «La qualità non manca e in attacco possiamo sfruttare sia il gioco di corsa sia quello di lanci – spiega il tecnico torinese – probabilmente pagheremo qualcosa a livello di esperienza e per questo abbiamo lavorato tanto per consolidare alcuni meccanismi difensivi».

In entrambe le compagini, in ogni caso, non mancano i “veterani”, punto di riferimento per chi è al primo anno di categoria; specialmente per i ragazzi provenienti dall’under 13, che si trovano ad affrontare il primo campionato “vero” della loro carriera. Per quanto riguarda le avversarie di regular season, l’under 16 giallonera incontrerà ora Blitz San Carlo e Rhinos Milano, prima di incrociare nuovamente tutte le avversarie nelle partite di ritorno. L’under 19 affronterà invece un’altra volta i Lions Bergamo, i Rhinos in due occasioni, una volta Skorpions Varese e Seamen, campioni d’Italia in carica.

Head coach dell’under 19 è Davide Peiroleri, tecnico dei recenti scudetti conquistati dai Giaguari in under 16 e under 13, rispettivamente nel 2016 e nel 2014. Capo allenatore dell’under 16 è invece Franz Gerbino, mentre coach Riccardo Merola è supervisore di tutte le formazioni giovanili e “tramite” con la prima squadra.

A proposito di questa, smaltita la delusione per la retrocessione in A2 della scorsa primavera, i Giaguari sono tornati in campo in vista del campionato 2019. La società parteciperà al bando programmato dalla Federazione per poter affrontare nuovamente la serie A1 ed anche per questo sono previsti investimenti importanti sul fronte degli allenatori. Il primo di questi riguarda l’esperto giocatore americano Brian Michitti, confermato per seguire i defensive backs e le squadre giovanili, che di fronte al proprio pubblico hanno inaugurato la stagione nel migliore dei modi.

Luca Bianco

Foto di Tonello Abozzi

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni