Rugby: buon torneo per il CUS Ad Maiora a Prato. Il VII torna dal ritiro

News Rugby

Pubblicato il: 10/09/2018



Prosegue la preparazione del CUS Ad Maiora Rugby 1951, impegnato nello scorso week end nelle prime amichevoli ufficiali della stagione. I torinesi guidati da Lucas D’Angelo hanno disputato a Prato il Torneo Coppola, aggiudicandosi la semifinale contro i Cavalieri Union Prato Sesto con il punteggio di 22-5 e perdendo 12-5 la finale nella contro i Medicei Firenze. Alla manifestazione ha partecipato anche la Primavera Rugby Roma. Nella prima gara contro i padroni di casa l’Itinera ha sfruttato al meglio la superiorità dei propri avanti, riuscendo a colpire gli avversari in penetrazione e favorendo anche il gioco largo con i trequarti. Le quattro mete sono arrivate da touche, maul e mischia, realizzate rispettivamente da Sergiu Ursache, Facundo Columba, Elia Mantelli e Gianmarco Perrone.

Nella seconda partita i cussini sono stati abili nel possesso palla, concedendo poco campo a un avversario che però ha difeso con grande fisicità. L’incontro è stato a lungo in bilico sul 7-5 – meta cussina di Ursache – fino alla marcatura toscana che ha chiuso il match nell’ultimo minuto della gara. “Sono contento per i segnali positivi mostrati dalla squadra, che ha mostrato i primi frutti del lavoro di preparazione” ha commentato il tecnico argentino del CUS, “la fase difensiva è stata abbastanza buona; ottima la resistenza di ragazzi, nonostante il periodo iniziale della stagione”.

Anche il TK Group VII Rugby Torino sta vivendo la propria preseason. La squadra allenata dall’head coach neozelandese Troy Nathan e dai tecnici Chris De Meyer e Mauro Vaghi è rientrata da poco alla base dopo tre giorni di ritiro a Sarre, in val d’Aosta. Tre giorni di duro allenamento, di lavoro atletico, di tecnica e tattica, ma anche di lezioni a proposito di alimentazione e comportamento di squadra; tre giorni nei quali la fatica, le notti in tenda e la sveglia prima dell’alba hanno cementato il gruppo, in vista della prossima stagione in serie A.

Foto di Diego Barbieri

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni