Campionati Italiani, le medaglie piemontesi. Doppietta per Davide Re

Atletica News

Pubblicato il: 10/09/2018



Il fine settimana di Campionati Italiani Assoluti di atletica leggera ha regalato 11 medaglie individuali al Piemonte e 6 a Torino, tra cui i titoli di Davide Re, Marouan Razine e Marco Lingua. Re, imperiese tesserato per Fiamme Gialle e CUS Torino, ne ha portati a casa ben due aggiudicandosi i 200 e i 400 e ha poi completato una tripletta d’oro con il successo nella 4×400, insieme ai compagni di squadra Michele Tricca (piemontese della val Susa), Vladimir Aceti e Lorenzo Valentini. Sui 400 l’azzurro ha trionfato in 45”92, con oltre sei decimi di margine sui più diretti avversari. Sui 200 metri ha invece chiuso in 21”04 approfittando della squalifica per falsa partenza del favorito della gara, Andrew Howe. Sempre sui 200, da segnalare il personale di 20”93 stabilito in batteria.

“I 200 li avevo affrontati più che altro per divertirmi” ha ammesso ai microfoni FIDAL Davide Re, che invece puntava decisamente di più sul giro di pista, “sono soddisfatto per i 400 perché come in tutte le altre gare importanti della stagione ho corso sotto i 46 secondi. In generale è stato un 2018 molto positivo per me; ho confermato e anzi migliorato i risultati del 2017, un anno nel quale avevo compiuto il salto di qualità. Bellissimo l’oro ai Giochi del Mediterraneo (con il personale di 45”26), qualche rimpianto per non aver raggiunto la finale agli Europei di Berlino, dove comunque non sono andato lontano dal personale”.

Agli Assoluti di Pescara ha conquistato il suo 11esimo titolo tricolore Marco Lingua (ASD Marco Lingua 4ever), che nonostante i 40 anni continua a lanciare il martello più lontano di tutti. 73,95 la misura del week end, a meno di un metro dal personale stagionale (74,71). Sul gradino più alto del podio è salito anche Marouan Razine (Esercito), tornato alle gare in quest’ultima parte di stagione. Dopo l’argento ai Campionati Italiani dei 10 km di corsa su strada di inizio settembre ecco l’oro dei 5000 in 14’04”31, al termine di una gara tattica e in volata sul cuneese Pietro Riva (Fiamme Oro, 14’05”29).

Medaglia d’oro piemontese per Josè Bencosme De Leon, sui 400 ostacoli in 49”52. Argento per Lucia Prinetti Anzalapaya (Fiamme Gialle), nel martello con 59,91, e per la torinese classe 1979 Zahra Bani (Fiamme Azzurre), nel giavellotto con 58,02. Bronzo per la biellese Valeria Roffino (Fiamme Azzurre), sui 5000 in 16’19”26, per Daisy Osakue (Sisport), nel peso con 15,17, e per l’alessandrino Abdessalan Machmach (Athletic Club 96) sugli 800, in 1’50”07.

Risultati completi a questo link

Foto di FIDAL COLOMBO/FIDAL

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni