Basket: Fiat Torino, la stagione del consolidamento

Basket News

Pubblicato il: 11/08/2018



La quarta stagione in serie A della Fiat Torino è alle porte e il presidente Antonio Forni l’ha definita come la stagione del “consolidamento”. La prima dopo la promozione fu quella dell’“Aux is back”, seguita dal campionato caratterizzato dall’accordo con Fiat. L’ultima è stata quella del “salto di qualità”, con il ritorno in Europa e la vittoria della Coppa Italia. “Adesso dobbiamo valorizzare quanto di positivo fatto finora e migliorarci” afferma Antonio Forni, “non vedo l’ora di iniziare, negli ultimi tre mesi abbiamo lavorato tutti parecchio ma ci mancano le emozioni del parquet e la pallacanestro giocata. Senza contare che la prossima stagione sarà anche ricca di novità, il che accresce l’attesa”. Novità come la nuova casa del Palavela e il lancio del settore giovanile targato Fiat Torino, che come primo momento avrà le sessioni del 29 agosto organizzate per formare le prime due squadre giovanili (under 13 e under 14).

Tornando alla prima squadra, sarà una grande novità la rosa di giocatori, rivoluzionata rispetto all’anno scorso e guidata da coach Larry Brown, nuovo arrivo sulla panchina gialloblu. “Un maestro” sottolinea il presidente, “che potrebbe contribuire a rendere Torino sempre più centrale nel panorama cestistico nazionale. Coach Brown potrà dare un contributo importante alla nostra pallacanestro perché arriva con il giusto atteggiamento di chi mette sé stesso e la sua esperienza al servizio degli altri, con l’umiltà propria dei grandi uomini, la disponibilità all’ascolto e l’attitudine a condividere, senza esclusioni o preclusioni né pregiudizi”.

Il tecnico americano arriverà in Italia intorno al 24 agosto, in tempo per guidare la squadra nel ritiro a Bormio. Giocatori e staff si ritroveranno giovedì 16 nel media day presso l’Auditorium della Wins e nei giorni successivi sosterranno test fisici e visite mediche. Con l’intensificarsi della preparazione e con le prime amichevoli la stagione “del consolidamento” entrerà sempre più nel vivo (il programma della pre season a questo link).

“Siamo partiti da una società con pochi addetti, un Palaruffini semideserto, lo spettro della quarta serie e il disinteresse del mondo imprenditoriale” conclude Antonio Forni, “oggi siamo in serie A e in EuroCup, siamo una società ben articolata, con un organigramma di 88 persone che lavorano quotidianamente e con una struttura flessibile che la domenica arriva a 200 unità. La Coppa Italia dell’anno scorso è stata un grande successo, ma ancor più importante è stato riuscire a guadagnare così tanta attenzione nell’arco di pochissimi anni”.

Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni